News

Cuneo, la montagna è in movimento

immagine

VINADIO, Cuneo — La montagna come un mondo immobile e di quiete. A Vinadio, in provincia di Cuneo, ne hanno abbastanza di quest’immagine idealizzata: sabato si inaugura "Montagna in movimento", una mostra permanente per dimostrare come i monti siano vivi e sempre in evoluzione.

"Montagna in movimento. Percorsi multimediali attraverso le Alpi Meridionali". Questo il titolo dato dagli organizzatori all’esposizione che aprirà i battenti sabato prossimo al Forte di Vinadio. Si tratta di una mostra permanente di proiezioni video, foto, istallazioni interattive e artistiche, tutte incentrate sul tema della vita alpina.
 
L’immagine che le opere trasmettono è di puro dinamismo: la montagna è giovane, attiva, animata dall’intraprendenza e dalla voglia di nuovo. Non solo per i tanti sport che i giovani vengono a praticare d’inverno e d’estate, ma anche per la cultura, che nasce da antiche tradizioni e si rinnova nel tempo e nelle nuove generazioni.
 
Il progetto è stato voluto dalla Regione Piemonte e dall’Associazione Culturale Marcovaldo, in collaborazione con il Comune di Vinadio. L’idea che gli organizzatori vogliono combattere è quella ormai stereotipata di una montagna statica,  sempre uguale a se stessa, sospesa in un tempo indefinito e incantato.
 
Questa sera dalle 9 a mezzanotte spettacoli itineranti festeggeranno l’apertura di "Montagna in movimento": artisti di strada si esibiranno nei paesi della Val di Stura, da Roccasparvera, a Moiola, Demonte, Pietraporzio e Pontebernardo.
 
Domani invece ci sarà l’inaugurazione vera e propria della mostra al Forte di Vinadio, dove la sera alle 21 si trasferiranno anche gli artisti di strada. Intorno a un grande falò si terrà un grande concerto conclusivo presentato da La Paranza del Geco, compagnia artistica che propone "La Banda Diàvola. Ottoni impazziti e tarantelle indiavolate".
 
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close