Green

I felini nacquero in Himalaya? Trovato in Tibet il fossile più antico del mondo

Panthera_blytheae
Panthera blytheae

WASHINGTON, Usa — Era leggermente più piccolo del leopardo delle nevi e si aggirava sulle montagne himalayane circa 6 milioni di a anni fa. Si chiama “Panthera blytheae” il felino più antico del mondo, i cui fossili sono stati trovati in Tibet soltanto nei giorni scorsi. A fare la rivoluzionaria scoperta è stato un team di ricercatori americani, canadesi e cinesi guidato da Jack Tseng dell’American Museum of Natural History di New York.

I fossili trovati in Tibet, appartenenti a 3 animali diversi, sono più “vecchi” di almeno 2 milioni di anni rispetto a quelli già ritrovati dalla scienza: il più antico, sino a ieri, aveva 3,6 milioni di anni ed era stato rinvenuto in Tanzania.
Questo ritrovamento fa avanzare con forza l’ipotesi che questo gruppo di carnivori (leopardi, tigri, leoni, ghepardi) sia quindi originario dell’Asia e non dell’Africa come si supponeva.

Secondo i ricercatori, i denti di questo antico felino sarebbero simili a quelle del leopardo delle nevi, lasciando ipotizzare tecniche di caccia simili a quelle del felino moderno. Vivendo sul plateau tibetano, ad oltre 4000 metri di quota, cacciava probabilmente cavalli, stambecchi e pecore intrappolandoli nei dirupi. Le dimensioni sarebbero però state inferiori, simile a quelle del leopardo nebuloso del sud-est asiatico, che pesa tra i 15 ed i 23 kg ed è alto al garrese dai 25 ai 40 cm.

I dettagli della scoperta – avvenuta nel 2011 ma rivelata solo oggi dopo 3 anni di analisi – sono riportati nell’articolo “Himalayan fossils of the oldest known pantherine establish ancient origin of big cats” pubblicato sulla rivista Proceedings of the Royal Society Biological Sciences.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close