• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Pareti

Precipita sul Mount Cook, morto lo sciatore Magnus Kastengren

Mount Cook parete Est (Photo mSummitpost Mountainrec)
Mount Cook parete Est (Photo mSummitpost Mountainrec)

WANAKA, Nuova Zelanda — E’ morto mentre scendeva con gli sci dalla cima del monte Cook. Magnus Kastengren, 32 anni, svedese, alpinista e sciatore, domenica scorsa è precipitato per 600 metri mentre si trovava sulla cresta di vetta, lungo la via del Porter Col. Con lui c’era anche l’amico e compagno di cordata Andreas Fransson.

Secondo quanto riferisce la stampa neozelandese, i due alpinisti erano impegnati in un traverso a 3700 metri verso la cima più bassa della montagna. L’incidente è avvenuto domenica mattina, intorno alle 8:30 ora locale, o almeno intorno a quell’ora Fransson avrebbe dato l’allarme: sul posto è intervenuto l’elisoccorso che ha recuperato lui e il cadavere dell’amico.

Solo 4 giorni prima, martedì 29 ottobre, Kastengren e Fransson avevano salito e sceso con gli sci la parete est, insieme a due giovani sciatori neozelandesi, Tyrone Low, 28 anni, e Christchurch’s Nick Begg, 26 anni. ”Avevamo sciato dalla cima fino in fondo alla parete – ha raccontato Low ai quotidiani locali -. Non è stato fatto molte volte, la maggior parte delle persone inizia a sciare dalla cresta. Ci eravamo incontrati la notte prima e scoperto che avevamo lo stesso obiettivo”.

Magnus Kastengren e Andreas Fransson in cima al McKinley nel 2011 (Photo courtesy Brant.se)
Magnus Kastengren e Andreas Fransson in cima al McKinley nel 2011 (Photo courtesy Brant.se)

Con i suoi 3754 metri il Mount Cook, o Aoraki nella lingua maori, è il più alto della Nuov Zelanda. Sulla stessa montagna questa notte una donna di 36 anni è stata recuperata dal soccorso alpino nella zona del Cameron Glacier dopo una caduta di 300 metri.

Prima del monte Cook, Kastengren e Fransson questa stagione hanno scalato e sciato il Mount Aspiring: secondo quanto racconta Fransson nel suo blog, è l’unico 3000 del Paese al di fuori del gruppo del Cook, ed è chiamato anche Cervino della Nuova Zelanda.

Kastengren e Fransson avevano però alle spalle diverse salite e discese con gli sci, come quella in velocità al McKinley del 2011 (leggi l’articolo qui)

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.