Ricerca

Groenlandia: scoperto un enorme canyon sotto la calotta glaciale

Greenland Canyon (Image courtesy of J. Bamber - University of Bristol)
Greenland Canyon (Image courtesy of J. Bamber – University of Bristol)

BRISTOL, Gran Bretagna — Incredibile scoperta scientifica sotto i ghiacci della Groenlandia: i rilievi di un gruppo di scienziati inglesi e canadesi hanno svelato la presenza, al centro dell’isola, di un enorme canyon, lungo due volte il Grand Canyon e profondo quasi un chilometro. La sua presenza potrebbe spiegare la dispersione dell’acqua di scioglimento della calotta glaciale in Groenlandia e l’innalzamento dei mari circostanti.

La scoperta è stata resa pubblica nei giorni scorsi sul giornale Science. I ricercatori, coordinati da Jonathan Bamber dell’Università di Bristol, stavano conducendo uno studio sui cambiamenti climatici, per cercare di valutare le conseguenze della fusione della calotta glaciale in Groenlandia che – si dice – potrebbe in futuro portare ad un innalzamento dei mari di oltre 5 metri.

Durante i loro rilievi con radar da elicottero e segnali radio, i ricercatori hanno rilevato la presenza del canyon, lungo quasi 750 km e completamente nascosto sotto qualche chilometro di calotta glaciale da milioni di anni. Secondo alcuni, potrebbe trattarsi del più grande canyon finora mai scoperto.

L’ipotesi è che il canyon sia stato scavato da un fiume prima che il ghiaccio ricoprisse la Groenlandia. Una delle cose che ha stupito maggiormente gli scienziati è il fatto che sia profondo e impervio nonostante le glaciazioni che lo hanno ricoperto nei millenni.

La scoperta ha riscosso sorpresa e congratulazioni dai massimi scienziati del mondo. “Una scoperta di questa portata mostra come la Terra non abbia ancora svelato tutti i suoi segreti” ha commentato David Vaughn della British Antarctic Survey.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close