News

Vinci un viaggio in Piramide: la spedizione "K2 2004 50 anni dopo"? Alfred c'era!

K2 2004 - campo base al K2
K2 2004 – campo base al K2

BERGAMO – La spedizione “K2 2004 50 anni dopo” è stata organizzata per celebrare i primi 50 anni dalla prima salita italiana al K2 ed è stato uno dei più grandi progetti scientifico-alpinistici del Comitato Evk2Cnr. Tra i partecipanti alla spedizione, sebbene in incognito, c’era anche Alfred lo Yeti, come dimostrano alcune foto pubblicate oggi nella nuova gallery del concorso “Trova lo Yeti e vinci un viaggio in Piramide”.

Correva l’anno 2004. Il Comitato EvK2Cnr organizzava una grande spedizione scientifico-alpinistica che prevedeva lo svolgimento di alcune misurazioni oltre al raggiungimento delle cime della prima e della seconda montagna più alta del mondo. Lo Yeti Alfred K Everest, abitante delle alte quote dalle innate doti alpinistiche, teneva d’occhio da vicino i membri della spedizione “K2 2004 50 anni dopo”. Fino a dove si era spinto? Quanto è stato vicino agli alpinisti, inconsapevoli della sua presenza?

Ditecelo voi, passando al vaglio del vostro occhio attento le nuove 50 foto pubblicate oggi sul sito di Highsummit, nell’ambito del concorso “Trova lo Yeti e vinci un viaggio in Piramide”. Solo il concorrente più bravo e più veloce avrà l’occasione di vincere un viaggio in Himalaya, verso il Laboratorio Piramide dell’Everest.

Collegatevi subito sul sito WWW.HIGSUMMIT.ORG, registratevi e cercate Alfred nella gallery di oggi. Se non lo avete già fatto, anche in quelle della settimana appena trascorsa. Poi continuate a seguirci: il gioco dura 15 giorni, fino a lunedì 22 luglio quando lo Yeti si nasconderà in un video. Attenzione: cominciate a liberarvi dagli impegni: in caso di parimerito, vincerà il viaggio colui che troverà per primo lo yeti del video.

Buon divertimento!

 

[nggallery id=729]

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close