• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Everest, 60 anni dalla prima salita: spedizioni ed eventi speciali in Nepal

Everest-photo-courtesy-tripwow.tripadvisor.com_-300x225.jpg

KATHMANDU, Nepal — Grandi celebrazioni per l’International Everest Day, con ospiti del calibro di Reinhold Messner. 23 nuove montagne aperte alle scalate. Un’inedita maratona di 60 km al campo base e una serie di eventi, spedizioni e e trekking celebrativi nella valle del Khumbu. Queste e molte altre le iniziative in programma in Nepal in occasione del 60esimo anniversario della prima salita dell’Everest compiuta da Sir Edmund Hillary e Tenzing Norgay Sherpa, che cadrà il 29 maggio del 1953.

Il 29 maggio è stato dichiarato “International Everest Day” dal governo Nepalese e dalla Nepal Mountaineering Association sei anni fa. Quest’anno, in occasione del 60esimo anniversario dell’evento, si prospettano eventi memorabili. Tutti i salitori dell’Everest del mondo sono poi stati invitati dal governo Nepalese a tornare in Nepal per gli eventi celebrativi del 29 maggio. Secondo quato dichiarato dalla Nma, Reinhold Messner e il presidente dell’Uiaa Frits Vrijlandt hanno già accettato di partecipare e sono attese conferme da altri alpinisti storici, come la giapponese Junko Tabei, prima donna a salire l’Everest nel 1975.

Per l’occasione, il governo ha anche deciso di aprire alle scalate 23 nuove montagne, con lo scopo di promuovere il turismo. Diversi trekking speciali sono stati organizzati verso il campo base in memoria della prima salita dell’Everest e la Khumjung School, prima scuola fondata da Sir Hillary nel 1961, organizzerà una serie di eventi nella valle del Khumbu in collaborazione con altre scuole e associazioni del luogo.

La celebre maratona d’alta quota “Tenzing-Hillary Everest Marathon” – la più alta del mondo – si terrà quest’anno il 29 maggio proprio in onore della ricorrenza storica, e sarà accompagnata da un’inedita versione dell corsa da ben 60 km. La maratona tradizionale è lunga 42.2 km e il percorso va dal campo base a Namche Bazaar passando dal Kalapatthar (punto più alto, 5545 metri). Viene organizzata ogni anno dal 2003 dalla Himalaya Expeditions, e quest’anno attende 130 atleti internazionali e 60 nepalesi. Alla “Everest Extreme Marathon” – la versone da 60 km, si sono iscritti invece 7 cosiddetti “ultra-runners”.

L’Eco Everest Expedition, nota spedizione di pulizia della montagna, organizzata come ogni anno dalla Asian Trekking e condotta da Dawa Sherpa, si chiamerà quest’anno “Everest Diamond Jubilee Celebration Expedition 2013” in onore della ricorrenza storica. La squadra è già al campo base dell’Everest, visto che da quest’anno è anche responsabile della supervisione della via e delle salite durante la stagione alpinistica. In ormai diversi anni di lavoro, la spedizione ha raccolto un totale di 14.255 chili di spazzatura dalla montagna, 600 chili di rifiuti umani e 5 corpi a cui è stata data degna sepoltura.

Da segnalare anche la spedizione commemorativa militare alla cima dell’Everest organizzata dagli eserciti indiano e nepalese: sarà composta da 20 alpinisti dell’esercito indiano e 14 di quello nepalese. Secondo i comunicati governativi, vuole essere simbolo dell’antica amicizia che lega i due paesi.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.