• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Mountain Heroes, dall'11 aprile su Dmax una serie tv con l'Aiut Alpin Dolomites

Mountain-Heroes-300x156.jpg

BOLZANO — Avvincente. Dinamica. Emozionante. Imperdibile per gli appassionati di montagna la nuova serie tv che andrà in onda su Dmax, canale 52 digitale terrestre. Si tratta di una forma di reality alla “ultimo minuto”, girata sulle Dolomiti in collaborazione con l’Aiut Alpin Dolomites e i Catores: è in assoluto la prima di questo genere, ed è prodotta in Italia da Formasette, giovane casa di produzione bolzanina, per Discovery Channel.

“Abbiamo seguito per un paio di mesi le operazioni di soccorso alpino dei Catores e dell’Aiut Alpin Dolomites – racconta Gottardo Giatti, il produttore – nel periodo estivo. Avevamo filmato gli interventi con cameraman sull’elicottero e le telecamere da casco. I protagonisti commentano in tempo reale ciò che accade. Ma non è una serie fatta solo di interventi di soccorso. Parliamo anche di montagna in generale, di prevenzione dei rischi, di turismo. Abbiamo seguito la Elikos nell’approvvigionamento rifugi e nella messa in sicurezza dei cantieri”.

Dmax, per intenderci, trasmette le ben note serie tv Bear Grills e Top Gears, riprese dalla trasmissione Wild di Italia 1. Stavolta, darà spazio ad una serie tutta italiana, che ha per protagonista la montagna e dei veri soccorritori, in molti casi veri eroi dell’alta quota. La serie consta di 6 puntate, in onda da giovedì su Dmax. Ogni puntata è di 25 minuti. La regia è di Michele Melani.

Il primo appuntamento è per l’11 aprile alle 22:05 con l’episodio “Il re delle vette” e a seguire, alle 22.30 l’episodio “Un intervento d’altri tempi”. Entrambi sono in replica sullo stesso canale il 13 aprile alle 12,35. Giovedì 18 aprile due nuove puntate, sempre alle 22.05, “Una dura lezione” e “Un giorno di ordinaria follia”. Dmax è visibile su: Canale 52 del digitale terrestre, Canale 28 di TivùSat, Canale 808 della piattaforma Sky.

Come sono riusciti Giatti e compagni a portare le Dolomiti e il soccorso alpino italiano su un canale del genere? “E’ un’idea che abbiamo proposto noi a Discovery – racconta Giatti -, abbiamo fatto casting e trailer, hanno capito subito che poteva essere una cosa molto interessante. Se la serie avrà un buon riscontro, ci commissioneranno la seconda stagione”.

“E’ stata un’esperienza bellissima – confessa il produttore -. I Catores hanno una tradizione di soccorso e alpinismo molto molto antica e l’Aiut Alpin è una onlus che fa questo servizio incredibile e vive di beneficienza, arrivando dove gli altri non arrivano nel comprensorio Dolomitico grazie all’esperienza dei piloti e dei soccorritori. Sono persone impegnate, preparatissime, delle belle persone sia dal punto di vista umano che professionale, che ci hanno regalato una esperienza indimenticabile”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.