Meteo

Freddo polare: stamattina -24° a Livigno. Giovedì e venerdì neve al Nord

Torino sotto la neve (Photo courtesy 3bmeteo.com)
Torino sotto la neve (Photo courtesy 3bmeteo.com)

BERGAMO — E’ confermato: neve in arrivo tra giovedì e venerdì al Nord Ovest. Come ampiamente anticipato nei giorni scorsi, l’approfondimento del vortice d’Islanda invierà una perturbazione, che da giovedì 13 Dicembre inizierà ad abbordare l’Italia, a partire dal Nord e dalle Tirreniche. Le regioni che tra giovedì e venerdì vedranno la neve saranno: Piemonte Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria e Veneto. Sul resto d’Italia neve che si porterà gradualmente alle quote medio alte stante il graduale aumento delle temperature.

E’ un dicembre piuttosto turbolento caratterizzato da pioggia, vento, neve e da temperature sotto le medie del periodo, come in un classico inverno old style. Altra aria fredda continuerà a raggiungere nelle prossime ore il Mediterraneo, altra neve a quote basse è prevista cadere sui rilievi.

Stamattina il Centronord si è svegliato quasi ovunque sottozero – Minime fino a -3/-6°C si sono registrate diffusamente sulla Pianura Padana, fino a -8°C alla Malpensa. Gelo sulle Alpi con -13°C a Tarvisio, -14°C ad Asiago, -16°C a Dobbiaco e Cogne, -24°C a Livigno, -10°C a Belluno, -8°C a Bolzano r -7°C ad Aosta, -5°C a Sondrio. Molto freddo anche al Centro, con -6°C all’Aquila, -5°C ad Arezzo, -4°C a Firenze, -3°C a Frosinone, -1°C a Roma, fino a -15°C sulle vallate abruzzesi a 1200m ( Pescasseroli ).

L’aria gelida affluita in questi giorni ha preparato il terreno al fronte atlantico, che invece in quota sarà associato ad aria più mite, e scalderà lentamente la colonna atmoferica. Il clima tra mercoledì e giovedì sarà gelido in Val Padana, con temperature minime diffusamente intorno ai -5°C. In questi casi, grazie alla particolare conformazione morfologica di alcune regioni del Nord Italia, in particolare Piemonte, Lombardia, ed Emilia occidentale, protette su tre lati dalle catene montuose, il ristagno di aria più fredda permetterà alla neve di cadere inizialmente anche in pianura.

In base agli ultimi aggiornamenti il fronte riuscirà ad avanzare solo molto faticosamente verso l’Italia verso l’Italia. Nella giornatà di Giovedì 13 Dicembre la nuvolosità sarà in aumento a partire dalla Liguria, ma i primi fenomeni piuttosto deboli si faranno strada soltanto in serata, e specialmente nella notte su Piemonte, Lombardia ed Emilia occidentale, risultando nevosi ovunque in Val Padana.

Nel corso di Venerdì 14 Dicembre i fenomeni, sempre molto deboli, tenderanno temporaneamente ad attenuarsi nelle ore centrali della giornata, prima dell’arrivo di un secondo fronte perturbato in serata, quando ormai il “cusino freddo” si sarà eroso, ad eccezione del Piemonte e degli gli estremi settori occidentali lombardi, dove potrebbe continuare a nevicare fino a quote molto basse fino a Sabato mattina.

Gli accumuli dunque potranno superare i 10 cm in pianura solo su Piemonte e varesotto, mentre altrove risulteranno meno significativi. Per i dettagli segui tutti i prossimi aggiornamenti.

 

 

 

 

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Stamattina:…-28 a Campo Felice, 1400 mslm!!..-30 a Piane di Pezza,1400 mslm!!!….-20 a Rocca di Mezzo,1350 mslm!!!!…ieri ed i giorni precedenti, temperature molto simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close