News

Sbalzato fuori dal kayak nel torrente Cismon, recuperato dal Soccorso alpino

Torrente Cismon Vanoi basso  (Photo archivio - Courtesy ckfiumi.net)
Torrente Cismon Vanoi basso (Photo archivio – Courtesy ckfiumi.net)

SOVRAMONTE, Belluno — Un uomo di 56 anni si è trovato in difficoltà ieri sul torrente Cismon, dove faceva kayak con due amici. Nonostante il corso d’acqua fosse ingrossato dalla pioggia, i tre avevano infatti deciso di scendere con la canoa, ma a un certo punto uno di loro è stato sbalzato all’esterno senza riuscire a rientrare. Sono stati i suoi stessi compagni a soccorrerlo, poi una volta guadagnata la riva hanno chiesto aiuto al Soccorso alpino.

I tre amici erano entrati nel torrente nel territorio di Canal San Bovo, nella Valle del Vanoi, una valle del Trentino orientale che confina con le montagne del Veneto. Hanno proseguito lungo il torrente Cismon fino a quando il 56enne, un padovano di Selvazzano Dentro, è stato sbalzato all’esterno, rimanendo aggrappato al suo kayak. I suoi compagni l’hanno seguito per alcuni chilometri prima di riuscire a raggiungerlo in un punto sicuro.

Alla fine, all’altezza della Val Rosna, in territorio di Sovramonte, sono riusciti a fargli raggiungere un terrazzino tra la vegetazione sotto una parete strapiombante e lì l’hanno aiutato a portarsi a riva. Una volta in salvo hanno lanciato l’allarme al 118 per essere recuperati: erano circa le 4 del pomeriggio. Sul posto si sono recati 6 tecnici del Soccorso alpino di Feltre che hanno attrezzato gli ancoraggi per calare le corde. L’uomo è stato issato per una trentina di metri utilizzando un paranco per superare la parete verticale e riaccompagnato alla macchina assieme agli amici.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close