• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ricerca

Le vette dell’Himalaya a misura di metro: dalla Piramide rilevazioni Gps ad alta precisione

Il Laboratorio Piramide e dietro il Nuptse
Il Laboratorio Piramide e dietro il Nuptse

LOBUCHE, Nepal — Una volta qualcuno aveva avanzato l’ipotesi che il K2 fosse più alto dell’Everest. Perché? Perché i sistemi di misurazione utilizzati non erano precisi. Oggi invece si è in grado di fornire dati molto più esatti rispetto al Tetto del mondo grazie al Gps, da poco reinstallato al Laboratorio Osservatorio Piramide. Nelle scorse settimane i tecnici del laboratorio d’alta quota posto a 5050 metri di quota nella valle del Khumbu e gestito dal Comitato EvK2Cnr, in collaborazione con gli esperti dell’Università di Trieste, hanno attivato infatti un nuovo Gps Master che permetterà l’effettuazione di misure di posizione Gps di alta precisione con sistema differenziale, fornendo i necessari dati di correzione. Gli utenti disporranno di precisioni di decine di centimetri contro i diversi metri normalmente disponibili su ricevitori Gps stand alone, cioè con dati non corretti da una stazione di riferimento.

Il nuovo Gps master è stato installato a inizio ottobre e si trova a circa 30 metri a sud dello Shelter stazione Abc Gaw, posta sopra il Laboratorio Piramide. Lo strumento funziona sulla rete Gps americana e anche in contemporanea sulla rete russa Glonass, inoltre è stato collegato alla rete della Piramide e accessibile tramite Internet.

“La sua Posizione permette un’ottima visuale della volta celeste con modeste coperture dell’orizzonte considerando anche dove ci troviamo – spiega Giampietro Verza, responsabile delle stazioni meteo del Comitato Evk2Cnr che ha guidato le operazioni -, e quindi un’ottima copertura da entrambi i segnali. Il Gps definisce la sua posizione con un errore calcolato sui segnali di meno di mezzo metro. E’ stato necessario realizzare una connessione Wifi dedicata dalla Piramide, e l’uso di un cavo di antenna speciale da 30 metri”.

L’importanza del Gps consiste nella possibilità di avere ora dati più precisi rispetto a prima e a disposizione di tutti, dal momento che saranno fruibili anche in rete.

“La stazione della Piramide – spiega Giorgio Poretti, professore dell’Università di Trieste e collaboratore del Comitato EvK2Cnr – ci permetterà, con registrazioni prolungate, di determinare le coordinate precise del punto e di pubblicare le registrazioni effettuate dalla stazione permanente in modo che possano essere pubblicate su di un sito web e scaricate da un possibile utente per ottenere dal proprio Gps dei risultati più precisi. Dopo un primo periodo di acquisizione di alcuni mesi si potranno trasmettere (Gsm) anche le semplici correzioni che verranno acquisite da un utente con un ricevitore Gps attrezzato allo scopo ottenendo una precisione centimetrica con un solo ricevitore. Una volta l’errore era molto grosso e poteva raggiungere diverse centinaia di metri. Così è nato il Comitato EvK2Cnr quando è sembrato che il K2 potesse essere più alto dell’Everest ed il Professor Desio volle vederci chiaro facendo ripetere la misura (l’errore era stato di oltre 300 metri). Adesso, già da alcuni anni, questo errore (selective availability) non c’è più, ma rimane quello atmosferico che per misure singole raggiunge una decina di metri (e più se si usa un palmare ad una sola frequenza). Una precisione maggiore si ottiene su misure prolungate con strumenti a doppia frequenza, ma se si vuole migliorare il risultato bisogna avere almeno due stazioni di cui una posizionata su di un punto noto e non più distante di una cinquantina di chilometri. Cosi si possono calcolare ed eliminare le variazioni atmo-ionosferiche che sono uguali per le due stazioni. Il risultato porta ad un errore di pochi centimetri”.

“ll Gps fornisce dati di correzione di posizione determinanti per le misure nella valle del Khumbu – conclude Verza – in particolare la parte alta. Conto di attivare un servizio di correzione posizione in tempo reale trasmettendo i dati di correzione, questo potrà essere definito un futuro servizio e valore aggiunto per la Piramide. Si potrà disporre di ricevitori Gps rover (che si spostano) con precisione decimetrica”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.