News

Tonale, trovati i resti di un soldato sul ghiacciaio Presena

I carabinieri durante i rilievi sul ghiacciaio Presena (Photo courtesy of Bertolini/Trentino-Il Corriere delle Alpi)
I carabinieri durante i rilievi sul ghiacciaio Presena (Photo courtesy of Bertolini/Trentino-Il Corriere delle Alpi)

VERMIGLIO, Trento — Apparterrebbe ad un soldato della Prima Guerra Mondiale il corpo ritrovato da alcuni operai sul ghiacciaio del Presena, nelle Alpi dell’Adamello-Presanella. Spetterà alla Soprintendenza dei Beni Storici effettuare il recupero nei prossimi giorni e tentarne l’identificazione.

Nella giornata di lunedì alcuni operai della Carosello, la società che gestisce gli impianti di risalita sul ghiacciaio del Presena e sul passo del Tonale stavano lavorando lungo le piste del ghiacciaio. Secondo quanto riportano i giornali locali, poco dopo le 17 ad una quota di 2950 metri alcuni di loro si sarebbero accorti di qualcosa che emergeva dalla neve a lato di una delle piste.

Ciò che hanno ritrovato era il corpo di un soldato che, secondo i primi rilievi, risalirebbe alla Prima Guerra Mondiale. Non è la prima volta che sul Presena vengono rinvenuti corpi o effetti personali risalenti a quel periodo: la zona infatti faceva parte del fronte della Guerra Bianca, ed è stata quindi teatro di sanguinose battaglie tra l’Esercito Italiano e quello Austriaco.

I carabinieri di di Vermiglio e di Cogolo hanno raggiunto ieri mattina il punto di ritrovamento per effettuare i primi rilievi del caso. Venerdì la Soprintendenza dei Beni Storici della provincia di Trento effettuerà un sopralluogo e successivamente provvederà al recupero della salma e al tentativo di identificazione della salma, o almeno all’accertamento dell’esercito di appartenenza.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close