• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Green, Guide, Medicina e benessere, Mostre e convegni, News, Ricerca, Rifugi, Storia dell'alpinismo

Via al countdown dell’International Mountain Summit

Ims 2012
Ims 2012

BRESSANONBE, Bolzano — Manca meno di un mese all’inaugurazione della quarta edizione dell’International Mountain Summit, in programma a Bressanone dal 20 al 27 ottobre. Come negli anni passati il grande summit internazionale della montagna avrà in calendario talk, escursioni tra le Dolomiti e tavole rotonde con i protagonisti dell’alpinismo. Gerlinde Kaltenbrunner e Ralf Dujmovits, Josune Bereziartu e Rikar Otegui, Marco e Hervè Barmasse, i fratelli Riegler, i fratelli Fravesse e i fratelli Pou, Edurne Pasaban ed Asier Izagirre: con loro si tratterà il filo rosso della cordata. Saranno presenti poi Steve Swenson, vincitore 2012 del premio Piolets d’Or, e Reinhold Messner.

Tutte le sere l’Ims ricrea la tradizionale atmosfera dell'”Abklettern”, l’incontro di fine stagione per condividere grandi esperienze e stringere nuove amicizie, a suon di musica e cibo tradizionale dell’Alto Adige. È in questo senso che l’International Mountain Summit ha voluto celebrare la cordata, come fattore fondamentale per il successo delle proprie imprese, non solo nell’alpinismo e nell’arrampicata, ma anche nella vita di tutti i giorni. La cordata è determinata da una sinergia unica che scaturisce dall’amicizia, dalla fiducia, dal reciproco supporto e dalla visione che si ha in comune. Si pianifica e si lotta insieme, condividendo paure, sofferenze e grandi gioie. 7 cordate speciali saliranno sul podio dell’IMS: fratelli, coniugi, cugini e anche padre e figlio. 16 grandi alpinisti e arrampicatori con foto affascinanti, film e storie della vita in verticale in 9 impressionanti presentazioni sull’avventura in cordata, sulla motivazione, sui successi e le sconfitte vissuti insieme.

I grandi alpinisti e scalatori protagonisti della quarta edizione del Festival della Montagna sono: la prima donna ad aver scalato tutti e quattordici gli Ottomila senza supporto d’ossigeno, Gerlinde Kaltenbrunner con Ralf Dujmovits, la spagnola Josune Bereziartu assieme a Rikar Otegui, padre e figlio, Marco e Hervè Barmasse, i vincitori 2012 del premio Piolets d’Or Steve Swenson, i fratelli Riegler, i fratelli Fravesse e i fratelli Pou, un’altra grande donna dell’alpinismo come Edurne Pasaban assieme al cugino Asier Izagirre e infine Reinhold Messner che presenterà per la prima volta il suo intervento “Spostare le montagne – Come si affrontano le sfide superando i propri limiti”.

Per una settimana intera, Bressanone si trasforma nel luogo di ritrovo per tutti gli amanti della montagna ospitando grandi nomi, esperti, ma soprattutto un vasto pubblico di appassionati.

Tra film come quello nuovo di Messner e una serie mozzafiato presentata dal TrentoFilmfestival, esposizioni fotografiche come “Valsesia – Volti d’alpeggio” nella Galleria Civica di Bressanone, presentazioni multimediali di grandi alpinisti e dei vincitori del progetto “Win your presentation @ the IMS” con la Gore-Tex®, il palco dell’IMS ospita anche 9 congressi che trattano temi attuali e controversi.
La conferenza centrale dell’IMS 2012 è “Il confine tra successo e insuccesso. Alpinismo ed economia -apprendere da entrambi i campi di forza”, la quale avrà luogo venerdì 26 ottobre alle ore 18. Il rinomato podio del congresso vuole analizzare come si possono trasformare le proprie sconfitte in grandi occasioni e come si può superare in maniera sicura e proficua la linea di confine tra successo e insuccesso. Sul podio rinomati nomi come Marc Girardelli, Alberto Alessi e Reinhold Messner.

Si parlerà del fenomeno della migrazione dalle zone montane con il congresso “Le Alpi tra spopolamento e ripopolamento”; di libertà con il Cai Nazionale e di sicurezza con il congresso del Tis “Divertiamoci in montagna. Ignorare i rischi”. Si discuterà anche sugli attuali tema di “Architettura e montagna” e cambiamento climatico e permafrost durante il congresso “Le montagne ci crollano addosso”. Mentre in un congresso chiuso l’Eurac organizza un incontro di esperti provenienti da tutta l’Europa sul turismo sostenibile di montagna e l’Ispo presenta un workshop per i retailer per imparare a comprendere le trasformazioni del mercato dell’outdoor e per rispondere a esse in modo efficace.

Anche quest’anno non mancherà la parte attiva. Gli IMS Walk porteranno gli entusiasti della montagna fra i più bei panorami delle Dolomiti in compagnia dei grandi nomi dell’alpinismo. Action sará invece garantita con i workshop degli Arc’teryx Climbing Days, dove anche Josune Bereziartu, Ines Papert e Martin Riegler sveleranno i loro trucchi nell’arrampicata. Invece sotto il motto “bouldering e festeggiare fino allo sfinimento” la palestra d’arrampicata Vertikale di Bressanone presenterà l’AVS-Bouldernight in data 26 ottobre.

Dal 5 settembre l’IMS apre la sua biglietteria online per la prevendita dei ticket. Il sito www.IMS.bz, elenca sotto il punto “Ticket” tutti gli eventi della quarta edizione del Festival della Montagna e permette di acquistare i biglietti a prezzo ridotto fino a due settimane prima dell’IMS. Molti eventi sono a ingresso libero. I prezzi sono: presentazioni IMS Talk a 14 Euro, escursioni inclusive di pranzo in baita a 80 Euro, workshop d’arrampicata con i professionisti in ambito degli Arc’teryx Climbing Days a 15 Euro, serata filmica 6 Euro, la conferenza centrale “Confine tra successo e insuccesso. Alpinismo ed economia – apprendere da entrambi i campi di forza” a 85 Euro. Molti dei congressi, organizzati in collaborazioni con partner del settore, invece sono a ingresso gratuito.

L’International Mountain Summit ha luogo dal 20 al 27 ottobre 2012, presso il Forum di Bressanone (Alto Adige). Informazioni su www.IMS.bz

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.