News

Incidenti in montagna, due morti in Valtellina e in Lessinia

Il castello di Mancapane (Photo courtesy of www.mondimedievali.net)
Il castello di Mancapane (Photo courtesy of www.mondimedievali.net)

MONTAGNA IN VALTELLINA, Sondrio — Dopo la tragedia sul Monte Bianco, nella giornata di ieri ci sono state altre due vittime sulle Alpi. Il primo è un uomo di 48 anni trovato senza vita in Valtellina, mentre il secondo uomo, un 72enne, è precipitato da un salto di roccia nel veronese.

Nel pomeriggio di ieri la moglie del 48enne aveva dato l’allarme per il mancato rientro del coniuge, uscito in auto dalla propria abitazione a Montagna in Valtellina in provincia di Sondrio. Il Cnsas della stazione di Sondrio ha iniziato le ricerche attorno alla zona in cui hanno trovato la macchina dell’uomo parcheggiata.

Poco dopo hanno trovato il corpo senza vita dello scomparso nei pressi del Castello di Mancapane, che sorge a circa 900 metri di quota nel comune in cui la vittima abitava. Sono già state avviate delle indagini per fare luce sull’accaduto e sulle cause della morte, tuttora sconosciute.

La seconda vittima è stata ritrovata da un gruppo di escursionisti a Fane, frazione di Negrar in provincia di Verona, a pochi chilometri dal confine con il Trentino. Il 118 e il soccorso alpino sono intervenuti, ma una volta raggiunto il 72enne non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Secondo le prime ricostruzioni del Soccorso Alpino l’uomo sarebbe caduto da un salto di roccia, precipitando per 50 metri, ma sulle esatte dinamiche stanno indagando i carabinieri.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close