News

Vini: il miglior “dolce” è valdostano

immagine

AOSTA — Il miglior vino dolce italiano è il "Les Abeilles" (le Alpi, in francese). Ed è stato incoronato "Vino dell’emozione 2007" dalla guida Bere Dolce, che ha valutato oltre 400 prodotti sul territorio nazionale.

L’uva per produrre questo vino viene vendemmiata a metà novembre quando è molto matura. La vinificazione, invece, avviene con una pressatura soffice e con una lunga fermentazione in febbraio.
 
"Al naso si presenta dolce, ampio, fine e articolato – assicura la guida Bere Dolce – e spazia dai toni floreali e vegetali, a quelli fruttati freschi".
 
"Il settore della produzione enologica nazionale non è più circoscritto ad una specifica area, ma sta interessando tutta l’Italia – ha dichiarato il curatore della guida, Francesco D’Agostino – in quanto accanto a realtà ormai consolidate come quella del Veneto, del Friuli, dell’Alto Adige, del Trentino, della Toscana e della Sicilia, se ne affiancano delle nuove, come quella della Valle d’Aosta".
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close