Alpinismo

Moro: cielo coperto e attacco in forse

immagine

BROAD PEAK, Pakistan — Era previsto tra oggi e domani l’inizio della salita che avrebbe condotto Simone Moro verso l’attacco alla vetta del Broad Peak. Ma i programmi sono stati ribaltati dal maltempo: nuvole e neve hanno convinto gli alpinisti a rimandare ancora di qualche ora la loro scalata.

"Oggi il cielo era tutto coperto (nella foto), a tratti interessato da leggerissime nevicate – racconta Moro dal campo base -. Il vento sembrava di debole intensità, ma abbiamo preferito non cacciarci nella nebbia".
 
La speranza era che il tempo, domani, si aprisse finalmente alla finestra di sereno prospettata dai meteorologi.
 
"Alle 12 il bollettino meteo di Karl Gabl ci ha aggiornato con le previsioni – prosegue Moro -. Sembra che anche domani sarà nuvoloso e solo dopodomani il tempo migliori, per poi peggiorare di nuovo venerdì fino a martedì prossimo".
 
Le speranze di salire in vetta questa settimana, dunque, si affievoliscono. Ma non sono ancora perdute: Moro e Shaheen, infatti, sperano ancora di poter iniziare la scalata, a dispetto delle previsioni.
 
"Il vento in questi giorni è stimato in 70 chilometri orari – conclude l’alpinista bergamasco -. Non sono pochi se abbinati al freddo ma non sono neppure impossibili. Domani mattina valuteremo le condizioni e decideremo di conseguenza".
 
Sara Sottocornola
Nell’immagine, il Broad Peak come appariva stamattina (Foto Simone Moro).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close