Arrampicata

Arrampicata in Corsica, nuova via e ripetizioni per Della Bordella e Bacci

Matteo Della Bordella e David Bacci (Photo Dabid Bacci - www.ragnilecco.com)
Matteo Della Bordella e David Bacci (Photo Dabid Bacci - www.ragnilecco.com)

SOLENZARA, Corsica — Undici giorni di arrampicata sul granito della Corsica del Sud per Matteo Della Bordella e David Bacci. I due alpinisti si sono recati al Col de la Bavella dove hanno ripetuto “De rerun natura”, la difficile via liberata nel 2010 dal trentino Rolando Larcher e dal torinese Maurizio Oviglia, e hanno aperto “Sintomi strani”, un nuovo itinerario di 8 lunghezze che sale sulla parete nord di Punta Malanda.

“De rerum natura” è una via di 230 metri, sale sulla Punta u Corbu al Col de la Bavella ed è valutata di grado 7c max, 7a obbl, /RS2+/II. Liberata esattamente due anni fa (16 aprile 2010) da Larcher e Oviglia, è stata ripetuta da Della Bordella e Bacci l’1 aprile scorso, come prima tappa di un tour corso di primavera.

“Di Rerum Natura posso dire che è una linea eccezionale – scrive il Ragno della Grignetta sul sito dei Ragni -. Faccio i complimenti a Rolando e Maurizio per la grande intuizione che hanno avuto nella scelta dell’itinerario. In particolare ho apprezzato molto il quarto tiro: 30 metri di fessura in strapiombo con un po’ di tutto, dall’off-width, agli incastri di mano, fino a quelli di dita”.

Lunedì 2 aprile Della Bordella e Bacci volevano iniziare a lavorare sulla loro via, un itinerario di 300 metri individuato sulla parete nord di Punta Malanda il 31 marzo, giorno di ricognizione. Il cattivo tempo però ha messo loro i bastoni fra le ruote, costringendoli a posticipare la salita al 4 aprile, giorno in cui sono riusciti effettivamente ad aprire i primi due tiri, prima di dover battere in ritirata a causa dell’arrivo della pioggia. Il venerdì e il sabato successivi hanno continuato la scalata, poi domenica, giorno di Pasqua, hanno interrotto i lavori per riprendere il lunedì, quando sono infine arrivati al termine della via.

Sintomi strani (Photo Dabid Bacci - www.ragnilecco.com)
Sintomi strani (Photo Dabid Bacci - www.ragnilecco.com)

“Sintomi strani è una via che chi verrà nelle calde giornate estive potrà godersi molto più di quanto non abbiamo fatto noi – commenta Della Bordella -. Durante i tre giorni di apertura di freddo e umido ne abbiamo mangiato parecchio; ciononostante è venuta fuori una linea davvero interessante: i primi tre tiri si sviluppano su una fessura piuttosto stretta ed offrono una scalata tecnica e di precisione. Successivamente si arriva sotto un grande tafone, che viene superato in modo diretto (Dade’s boulder) con un tiro in strapiombo. Gli ultimi tiri poi salgono in mezzo ai tafoni, queste tipiche lavorazioni delle pareti della Bavella, ed offrono un’arrampicata veramente particolare e un ambiente molto suggestivo. Dopo un paio di bivacchi e un bel po’ di pioggia presa, abbiamo per questa vacanza rinunciato al nostro tentativo di libera. Torneremo…quando ci saranno 30 gradi all’ombra però!!”.

 

 

Il report completo sul sito dei Ragni di Lecco www.ragnilecco.com
Foto David Bacci

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. eravate davanti a me in colonna al traghetto a Bastia al ritorno! io non c’ero alla Bavella anche perchè “non ho più l’età” per queste cose e adesso preferisco le degustazioni del Moscato di Patrimonio vicino a Saint Florent…comunque come sempre complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close