Curiosità

Perù, la danza della pioggia si disegna sulle rocce

LIMA, Perù — Può bastare della vernice bianca per “chiamare” la pioggia? In Perù credono di sì, o almeno ci sperano. Per arginare gli effetti dei cambiamenti climatici, che stanno riscaldando il globo e non risparmiano le Ande, l’associazione “I ghiacciai in Perù” ha pensato un metodo semplice ed economico che se dovesse funzionare si rivelerebbe anche rivoluzionario.

I volontari stanno versando una specie di vernice bianca sulle rocce per attirare e stimolare le precipitazioni, assorbendo meno calore. Si tratta di un mix di acqua, sabbia e cemento a cui è stato aggiunto un po’ di sapone. Il presupposto è che se le rocce sono colorate di bianco non si scaldano e la temperatura dell’atmosfera si abbassa. Il ghiaccio si conserva maggiormento e con l’evaporazione si verificano più precipitazioni.

Per ora si tratta di un esperimento e i risultati non sono ancora stati provati. Il punto è che il tempo stringe e la siccità rischia di mettere in ginocchio l’economia andina, che si basa molto sull’alpaca. La mancanza di pioggia, infatti, sta facendo sparire la vegetazione e questi animali non trovano abbastanza cibo. I capi diminuiscono e con loro la produzione di lana. Insomma, una catena che rischia di dare il colpo di grazia agli abitanti di queste zone impervie e storicamente povere.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close