News

Jungfrau, parte del ghiacciaio rischia di crollare

Il ghiacciaio Giesen (a sinistra) nel versante nord-est della Jungfrau. (Photo Ashraf Nassef courtesy of www.panoramio.com)
Il ghiacciaio Giesen (a sinistra) nel versante nord-est della Jungfrau. (Photo Ashraf Nassef courtesy of www.panoramio.com)

LAUTERBRUNNEN, Svizzera — Una parte del ghiacciaio della Jungfrau è a rischio di crollo. A causa delle temperature sopra la media del mese di settembre infatti, si è creato un vasto crepaccio che minaccia la zona sottostante: potrebbe staccarsi un troncone di ghiaccio grande come dodici campi da calcio.

Secondo quanto riportato dai giornali locali l’allarme sarebbe iniziato nel mese di settembre sul versante nord est della Jungfrau. A causa delle temperature insolitamente alte, blocchi di ghiaccio si sono già staccati dalla montagna e sono caduti nella zona disabitata di Trimmleten.

I tecnici che si sono recati sul posto hanno scoperto che i blocchi provenivano dal ghiacciaio Giesen situato a 2800 metri di quota, dove si è aperto un grosso crepaccio. Il troncone che si potrebbe staccare o sciogliere sarebbe grande come dodici campi da calcio e potrebbe andare a finire nel torrente Lütschine che esonderebbe.

Ovviamente gli esperti sottolineano che questa è l’ipotesi peggiore e più improbabile, soprattutto in vista dell’arrivo dell’inverno e di temperature più rigide. La zona rimane comqunque interdetta a cittadini e turisti ed è monitorata giornalmente da più di un mese con telecamere e rilevazioni. I tecnici stanno creando mappe accurate dei livelli del ghiacciaio e stime della possibile portata d’acqua.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close