AlpinismoAlta quota

India, Daniele Nardi e Roberto Delle Monache verso il Bhagirathi III

Bhagirati III west face - Impossible Star è la linea numero 1 (Photo courtesy www.climbandmore.com)
Bhagirati III parete ovest - Impossible Star è la linea numero 1 (Photo courtesy www.climbandmore.com)

ROMA – E’ partita la nuova spedizione di Daniele Nardi e Roberto Delle Monache. I due alpinisti hanno lasciato l’Italia martedì scorso diretti verso l’India, dove affronteranno il Bhagirathi III, la cima di 6454 metri situata sul ghiacciaio Gangotri nel West Garhwal Indiano.

L’avventura di Nardi e Delle Monache durerà 50 giorni, dal momento che i due alpinisti prevedono di tentare la vetta intorno al 20 settembre. Come riferisce il comunicato ufficiale della spedizione, l’obiettivo è quello di tentare di salire lo spigolo a sinistra della grande parete ovest del Bhagirathi III, la via Impossible Star (Spanish Route 6c A3 A3/A3+ 28 lunghezze, 1300 metri), salita per la prima volta da, Juan C. Aldeuger, Sergio Martinez, José L. Moreno i Juan Thomás, nel maggio del 1984. La salita richiederà uno stile a capsula che prevederà circa dieci giorni ininterrotti di scalata issando una tenda da parete lungo lo spigolo che cade a picco per 1300 metri e che nella sua totalità raggiunge dalla base alla vetta circa i 2 chilometri.

Il Bhagirathi III si trova sul ghiacciaio Gangotri nel West Garhwal Indiano. La zona è particolarmente famosa perchè il Gange, fiume sacro che attraversa l’India, sembra sgorgare proprio alla base del ghiacciaio del Gangotri ed esattamente dal torrente dal nome omonimo della montagna Bhagirathi.

Delle Monache e Nardi, che nella primavera scorsa è stato protagonista insieme a Daniele Bernasconi di Share Everest 2011, la spedizione alpinistico-scientifica che ha portato agli 8000 metri dell’Everest la stazione meteo più alta del mondo, hanno voluto inoltre legare all’obiettivo puramente alpinistico anche la causa umanitaria.

Partner della spedizione infatti, è Aispo, Associazione Italiana per la Solidarietà dei Popoli. Nello zaino degli scalatori ci sarà quindi anche la bandiera dei diritti umani che verrà portata in vetta al Bhagirathi III. La bandiera, firmata dagli studenti della Regione Lazio e consegnata agli alpinisti dall’associazione Arte e cultura per i diritti umani, dopo aver sventolato a 6454 metri di quota, verrà consegnata al Dalai Lama.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close