• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

DoloMie 2011, festa per i 2 anni delle Dolomiti Unesco

Valle di Zoldo (Photo bicidolomiti.blogspot.com)
Valle di Zoldo (Photo bicidolomiti.blogspot.com)

FORNO DI ZOLDO, Belluno – Tutto pronto a Forno di Zoldo per “DoloMie”. La Fondazione Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis Unesco festeggia, infatti, il secondo anniversario dall’inserimento delle Dolomiti nella lista del patrimonio dell’Umanità domenica prossima 26 giugno, in località Campo, con una manifestazione dedicata alle famiglie con bambini: sport, natura e divertimento per tutte le età.

La Fondazione e i tecnici, inseriti in un contesto non troppo istituzionale, saranno al centro di un importante momento di informazione in cui raccontare le progettualità all’insegna della qualità e innovazione che si stanno sviluppando nell’ambito delle competenze gestionali specifiche di ciascuna provincia.

I professionisti di DA – Dolomites Adventure – daranno dimostrazione gratuita delle proprie professionalità per una giornata intera, con l’obiettivo condiviso di trasmettere al potenziale turista una maggior consapevolezza delle ricchezze geologiche, paesaggistiche e naturali del territorio, cosi come delle molteplici opportunità di visita e di fruizione dello stesso.

A margine dell’evento principale verranno poi istallati due stand espositivi che fungeranno da punti informazione per tutta la provincia di Belluno, dove verranno presentati i principali progetti sviluppati nel territorio legati al turismo eco-sostenibile e alla divulgazione del Tema Dolomiti Unesco.

DoloMie
DoloMie

Intenso il programma a partecipazione gratuita che dalle 10 del mattino intratterrà grandi e piccini fino a sera fra escursioni ambientali, passeggiate a cavallo, slacklining, escursioni in mountain bike, corsi di nordic walking, laboratori didattici e momenti di approfondimento dedicati al Sistema Dolomiti.

Le attività ludiche saranno intervallate dai concerti di 4 cori rappresentanti della Regione Dolomiti che canteranno nelle 4 lingue ufficialmente riconosciute in Dolomiti (Italiano, Tedesco, Ladino e Friulano):
12 – 12.20: Coro Renzo Basaldella del Cai di Cividale del Friuli (UD)
14 – 14.20: Coro Agordo di Agordo (BL)
15 – 15.20: Coro femminile “Raieta” di La Valle in Val Badia (BZ)
16 – 16.20: Coro A.N.A. Aviano di Aviano (PN)

Alle ore 16:30 avrà luogo il taglio della torta e l’estrazione legata al concorso “Vinci le Dolomiti” a cui avranno diritto di aderire gratuitamente tutti i partecipanti alla festa che avranno provato almeno 3 attività organizzate nel corso della giornata: in palio numerose mini-vacanze nelle Dolomiti messe in palio a fini promozionali da tour operator, consorzi di promozione turistica e strutture ricettive della provincia di Belluno.

Alle 18 si terrà un momento di riflessione incentrato sul ruolo ricoperto dalla Fondazione Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis Unesco durante il quale interverranno alcuni membri del comitato tecnico e altre persone impegnate in progetti in collaborazione con la fondazione. Ne saranno ospiti Annamaria Gelmi e Luisella Savorelli Gorza, autrici di “Dolomiti – New York” (Alcionedizioni, 2010), Peter Paul Scoz e Sofia Andraz, autrici di “Le Dolomiti. Ecco come sono nate!” (Fuoricittà Edizioni, 2011), l’architetto Arturo Oliva e Claudio Canova, responsabili del concorso fotografico “Flash for Dolomiti”.

Seguirà un ensemble corale di 45 minuti, un invito ai popoli dolomitici affinché tentino di collaborare sempre più strettamente, senza perdere le proprie peculiarità e talenti, per proteggere, valorizzare e promuovere al meglio la terra che li ospita, ora Patrimonio dell’Umanità.

Alle 21 spettacolo teatrale particolarmente suggestivo dell’artista Sandro Buzzatti, che proporrà una lettura interpretativa, accompagnata dalle musiche di Nelso Salton, de “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, la fiaba scritta nel 1945 dello scrittore bellunese Dino Buzzati. L’esibizione avrà l’obiettivo di stimolare nei presenti una riflessione morale sulla vita e sul rapporto conflittuale tra Uomo e Natura.

Pranzo e cena verranno organizzati dalle pro loco di Zoppè, Forno di Zoldo, e Zoldo Alto che, insieme, proporranno un menù realizzato interamente con i prodotti tipici della Val di Zoldo. Antipasti della malga di Pian di Levine.

L’evento verrà organizzato con un approccio volutamente “eco-sostenibile”, inteso a far conoscere la zona nel rispetto e salvaguardia dell’ambiente, con minimizzazione dell’impatto ambientale delle attività organizzate nel corso della giornata.

Per tutti i dettagli sull’evento si invita a visitare il sito http://www.dolomie.org/

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.