Curiosità

Dio salvi il ghiacciaio dell'Aletsch

Aletsch Glacier (Photo Mike Pee)
Aletsch Glacier (Photo Mike Pee)

FIESCH, Svizzera — Una preghiera per il ghiacciaio dell’Aletsch. Le cittadine di Fiesch e della Fieschertal, nella Svizzera vallese, due anni fa avevano chiesto al Vaticano di modificare il testo di un’antica preghiera che dal 17esimo secolo chiedeva a Dio di far arretrare il ghiacciaio dell’Aletsch. Ora che i tempi sono cambiati le preoccupazioni degli abitanti del luogo sono di tipo opposto. E alla fine la ratifica dalla Santa Sede è arrivata e il testo della preghiera è stato modificato.

Il riscaldamento climatico incalza e il ghiacciaio dell’Aletsch, con i suoi 23 chilometri di lunghezza la più lunga lingua di ghiaccio delle Alpi, come tutti i ghiacci alpini si ritrae, rischiando così di scomparire. In suo aiuto si sono mossi gli abitanti cattolici dei comuni dell’alto Vallese di Fiesch e Fieschertal che vorrebbero pregare per la sua salvezza.

A tale scopo nel 2009 il parroco Pascal Venetz aveva chiesto di modificare l’antica preghiera innalzata durante il rito di Sant’Ignazio nel corso della processione annuale di luglio, che da Fiesch va verso Marjele. Come racconta Swissinfo in un articolo di due anni fa, dalla fine del 17esimo secolo (e poi in modo ufficiale durante la processione dal 1862), i residenti cattolici di Fiesch e Fieschertal recitano la preghiera in questione per ridurre l’avanzata dell’Aletsch e scongiurare così il rischio di inondazioni.

Dal momento che ormai l’Aletsch non solo non avanza ma anzi arretra, si è sentita la necessità di invocare una nuova preghiera di segno opposto a quella storica. Così il parroco Pascal Venetz ha chiesto l’autorizzazione a Roma, visto che per attuare la modifica sembra sia necessario ottenere l’autorizzazione formale da parte di Papa Benedetto XVI.

La ratifica finalmente è arrivata. Secondo il sito Mondointasca.it, che riferisce la notizia, il 31 luglio 2011, ai piedi del ghiacciaio dell’Aletsch, la processione di Sant’Ignazio potrà recitare il nuovo testo. Il resto poi è nelle mani di Dio.

 

info: http://www.mondointasca.org/articolo.php?ida=19952&sez=7

http://www.swissinfo.ch/ita/societa/Il_Papa_per_salvare_il_ghiacciaio_dellAletsch.html?cid=1076162

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close