News

Catania: ancora cenere dall’Etna

immagine

CATANIA — Prosegue senza sosta la fuoriuscita di cenere lavica dai crateri sommitali dell’Etna. Spinta dal vento la polvere vulcanica ricade nella zona sud della montagna creando forti disagi al traffico aereo.

Interessati i comuni di Ragalna e Belpasso e la base militare di Sigonella. Il fenomeno è minore rispetto ai giorni scorsi.
 
Intanto continuano a essere alimentate le colate laviche attive nelle zone sommitali del vulcano: i "bracci" proseguono il loro cammino verso la desertica Valle del Bove, senza costituire un pericolo.
 
Le osservazioni sull’ Etna sono oggi rese difficili a causa del maltempo in alta quota. Anche stasera, per la terza giornata consecutiva, l’aeroporto di Catania chiuderà al tramonto e riaprirà domani all’alba a causa dell’emergenza cenere lavica. Lo ha deciso l’ unità di crisi dello scalo di Fontanarossa vista la presenza, seppur minima, di caduta di cenere lavica nella vicina zona di Sigonella. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close