News

Valcamonica, ladro in fuga cade in un dirupo

Barella soccorso cnsas (Photo Il Giornale della Protezione civile)
Barella soccorso cnsas (Photo Il Giornale della Protezione civile)

CORTENEDOLO, Brescia — Roccambolesco furto finito in tragedia sulle montagne della Valcamonica. Nella notte tra martedì e mercoledì tre ladri hanno rubato in una trattoria di Cortenedolo, in provincia di Brescia, ma poi sono stati messi in fuga dall’allarme: mentre scappavano hanno  prima speronato l’auto dei carabinieri, poi hanno proseguito a piedi tra i boschi finché uno di loro non è caduto in un dirupo, dove è stato recuperato in gravissime condizioni dal Soccorso alpino di Edolo.

La chiamata al soccorso alpino è giunta intorno alle 5.30 di mercoledì mattina, per la ricerca di tre persone in montagna, nei pressi del bivio tra Cortenedolo e la frazione di Vico. Ad avvisare i soccorritori sono stati gli stessi carabinieri che hanno individuato il primo dei tre ladri, caduto durante la fuga in un dirupo, facendo un volo di alcuni metri.

Il ladro, secondo il quotidiano locale Qui Brescia, un 32enne della zona, è stato trasportato al vicino ospedale, successivamente trasferito al Morelli di Sondalo, dove è stato ricoverato nel reparto di rianimazione in gravi condizioni. Le ricerche sono proseguite, al buio, per ritrovare i due complici che erano con lui.

Alla fine anche gli altri due sono stati ritrovati intorno a mezzogiorno di ieri. Secondo le prime ricostruzioni il trio aveva commesso un furto da pochi soldi in una trattoria del paese di Cortenedolo. Messi in fuga dall’allarme era dapprima partiti in macchina, ma poi lungo la strada provinciale 294 dell’Aprica in direzione Edolo, avevano incrociato l’auto dei carabinieri.

Sempre secondo Qui Brescia, avrebbero speronato l’auto dei militari, poi avrebbero proseguito sui tornanti perdendo poco dopo il controllo del mezzo e schiantandosi contro una parete rocciosa. Da qui avrebbero proseguito a piedi, scappando per i boschi, inseguiti dai carabinieri.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close