News

Italia guida la Convenzione delle Alpi

immagine

ALPBACH, Austria — Per il prossimo quadriennio, il segretario generale della Convenzione delle Alpi sarà l’italiano Marco Onida (nella foto). E’ il risultato della biennale “Conferenza delle Alpi”, tenutasi la scorsa settimana in Austria, durante il quale gli Stati alpini hanno adottato di un piano congiunto d’azione sul tema della protezione del clima.

Il documento approvato per la protezione del clima contiene delle misure concrete per il raggiungimento dell’obiettivo e un calendario per l’attuazione delle iniziative, proprio come la Cipra (Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi) aveva chiesto nei giorni scorsi.
 
Il secondo tema promosso dalla Cipra, l’attenzione verso la ricchezza culturale e linguista dei popoli alpini, è stato archiviato con la firma di un protocollo vincolante e l’istituzione di un gruppo di verifica che si occupi di supervisionare la sua attuazione.
 
Onida, nuovo segretario della Convenzione, era funzionario della Direzione generale Ambiente della Commissione Europea. Vicesegretaria la svizzera Regula Imhof, ex-direttrice della Società per la protezione dell’ambiente del Liechtenstein e, in passato, responsabile di un progetto di sviluppo sostenibile delle regioni di montagna in Asia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close