• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota

K2, coreana travolta da valanga: soccorsa da Keep K2 Clean

Keep K2 Clean, soccorso coreana
Keep K2 Clean, soccorso coreana

CAMPO BASE K2, Pakistan – Brutto incidente sotto campo 1. Nei giorni scorsi,  un’alpinista coreana è stata travolta da valanga sotto campo 1, durante la discesa dai campi alti. Dopo la rovinosa caduta conclusa contro le rocce del campo avanzato, è stata immediatamente soccorsa dai portatori d’alta quota pakistani al servizio della spedizione Keep K2 Clean diretta da Maurizio Gallo e organizzata dal Comitato EvK2Cnr nell’ambito del progetto Seed.

La spedizione Keep K2 Clean, arrivata al base sabato ed entrata subito nel vivo,  ha portato al campo base 150 chilogrammi di rifiuti raccolti al campo base avanzato e al campo 1. Scendendo, si è imbattuta nella scalatrice ferita, subito soccorsa.

“Abbiamo prestato soccorso alla scalatrice coreana dopo che è stata travolta da una valanga sotto campo 1 – racconta Gallo -. E’ stata trascinata sulle rocce del campo base avanzato dove le si è rotto anche il casco. E’ stata portata fino al base sostenuta da 2 portatori a turno”.

“Si e salvata solo perchè aveva il casco che si è rotto nell’impatto – prosegue Gallo -. Lei era completamente in crisi forse aveva delle costole rotte, ma i nostri portatori d’alta quota l’hanno aiutata alla grande, se la sono cavata benissimo. E’ un primo importante risultato nel nostro programma di formazione per i portatori d’alta quota, che iniziano a cambiare attitudine mentale e non a considerarsi soltanto dei portatori di materiale”.

La spedizione Keep K2 Clean, coordinata da Gallo, ha recuperato a campo 1 nel ghiaccio diverse tende di cui almeno due risalgono alle spedizioni del 2004. Numerosissime le bombolette di gas abbandonate, le scatolette e sacchetti di viveri.

“I portatori d’alta quota sono molto determinati – racconta Gallo – e oggi si sono calati con le corde nel coluoir sotto il campo 1 che viene usato dagli alpinisti come discarica. Hanno raccolto più di un sacco di rifiuti. Abbiamo preparato degli attrezzi speciali per raccogliere i rifiuti incastrati nel ghiaccio e appositi sacconi per raccoglierli. Domani riposo, e dopodomani è previsto di portare due tende a campo 2 per continuare la raccolta lassù”.

“A campo 2 sono state distrutte solo quest’anno almeno 5 tende dalla bufera dei giorni scorsi – conclude l’alpinista  – ed è stato coperto di sassi un alpinista bulgaro trovato morto in tenda.  Era arrivato al campo base e il giorno dopo era partito subito per campo 1 e poi ancora su fino a campo 2, dove e stato trovato morto probabilmente per colpa della quota. Al campo base i rifiuti saranno poi differenziati e trasportati verso Askole”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.