Arrampicata

Oscar arrampicata ad Ondra e Noguchi, Sharma premia Manolo

Ondra e Noguchi vincono gli oscar dell'arrampicata
Ondra e Noguchi vincono gli oscar dell'arrampicata

ARCO, Trento — Gli oscar dell’arrampicata 2010 vanno a Adam Ondra e ad Akiyo Noguchi. Il 17enne scalatore della Repubblica Ceca e la forte giapponese sono stati premiati sabato sera in un gremito Climbing Stadium, durante l’ultima edizione del Rock Master di Arco. Poi, novità di quest’anno, è stato assegnato il premio Sector No limits al suo celebre testimonial, il “mago” Manolo, che ha ricevuto il premio dal suo erede Chris Sharma.

I Salewa Rock Award e La Sportiva Competition Award, ovvero gli oscar dell’arrampicata, vengono assegnati ogni anno a coloro che maggiormente hanno lasciato il segno nella stagione precedente. Riviste sportive e portali web internazionali avevano candidato per il primo trofeo i francesi Charlotte Durif ed Enzo Oddo, il ceco già premiato nel 2008 Adam Ondra, il vincitore 2009 Chris Sharma e il connazionale Daniel Woods. Per il premio de La Sportiva invece, le nominations erano per Ondra, l’austriaca Johanna Ernst e la forte nipponica Akiyo Noguchi.

Proprio quest’ultima e “Harry Potter” Adam Ondra sono stati alla fine eletti vincitori dell’edizione 2010, la prima “per le sue vittorie e per lo spirito positivo che dimostra in campo”, il secondo “per le sue impressionanti realizzazioni e per la capacità di interpretare l’arrampicata come una grande avventura”.

Special guest sul palco del Climbing Stadium di Arco, Maurizio Zanolla, in arte Manolo, che ha ricevuto il premio Sector No Limits da quello che viene spesso identificato come il suo erede, Chris Sharma, che è anche il nuovo testimonial della famosa marca di orologi.

Tra il numeroso pubblico riunito ad assistere alle premiazioni c’erano anche i vincitori del Rock Master Lead di quest’anno, lo spagnolo Ramón Julian Puigblanque e la coreana Jain Kim, i vincitori della gara di Speed, il ceco Libor Hroza e la cinese Cuilian He e quelli della competizione Boulder, lo svizzero Cédric Lachat  e l’austriaca Anna Stöhr.

Chris Sharma premia Manolo
Chris Sharma premia Manolo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close