News

Il Papa rinuncia alle vacanze in montagna

Papa Ratzinger
Papa Ratzinger

ROMA — L’appuntamento era diventato una tradizione. Tanto Papa Wojtila aveva fatto diventare leggendarie le sue passeggiate fra i monti. Solo che quest’anno le vacanze in montagna non sono nell’agenda di Papa Benedetto XVI.

Papa Ratzinger oggi si trasferirà in elicottero nella residenza di Castel Gandolfo, e lì rimarrà per tutto il periodo estivo. Quest’anno, per la prima volta, Benedetto XVI non trascorrerà un periodo di villeggiatura in montagna. Interrompendo una tradizione introdotta da Giovanni Paolo II – e tornando, dunque, alla consuetudine di Paolo VI – Papa Ratzinger, infatti, ha deciso di trascorrere le sue vacanze al fresco del palazzo apostolico che sorge sulle pendici del lago albano.

Un po’ per la pressione alta, un po’ per la poca dimestichezza con le escursioni in alta quota, Benedetto XVI, 83 anni ad aprile, dunque, non tornerà in Valle d’Aosta, Lorenzago di Cadore o Bressanone, le tre località montane dove si è recato negli anni scorsi.

“Egli ha molto apprezzato gli inviti ricevuti anche quest’anno a recarsi per alcune settimane in località alpine e ha ringraziato sinceramente i Vescovi che li avevano presentati – spiega un comunicato della Santa Sede – ma per quest’anno preferisce iniziare subito il periodo estivo di riposo e di studio senza l’impegno di ulteriori trasferimenti”.

Pubblicate, nei giorni scorsi, alcune nomine di peso nella Curia romana, risolto alcuni ‘dossier’ ancora aperti (in particolare con l’udienza al cardinale Schoenborn e al vescovo tedesco Mixa), il Papa si dedicherà ad un periodo di riposo. L’anno, del resto, è stato molto intenso. Non tanto per i viaggi o gli impegni pastorali, quanto per gli scandali della pedofilia e delle indagini sui grandi eventi che hanno coinvolto Propaganda fide.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close