News

E l’arrampicata sbarca sullo Jonio

immagine

ROCCELLA JONICA, Reggio Calabria — Pinnacoli di calcare, pareti ancora inviolate e la splendida cornice del Mar Jonio. Un ambiente dolomitico dal sapore mediterraneo, degno dei climber più esigenti, ancora selvaggio e sconosciuto all’arrampicata. E’ qui che dal 29 ottobre al 4 novembre si svolgerà Calabria Rock, un appuntamento divertente e sfidante per tutti i climber.

La Calabria, per l’arrampicata, è una meta meno conosciuta di altre regioni meridionali come Sardegna o Sicilia. Ma l’offerta non è da meno: è questo il messaggio che gli organizzatori di "Calabria Rock" vogliono far passare.
 
Le prime vie di arrampicata calabresi sono nate una trentina di anni fa proprio a Roccella Jonica e a Gerace, grazie all’occhio attento del geologo e alpinista Fabrizio Antonioli e poi ad Alessandro Gogna. A loro non sfuggì il fascino calcareo delle Torri di Canolo, a circa 600 metri di quota, e delle pareti del Monte Consolino.
 
Ma, dal punto di vista alpinistico, questa zona non ha mai conosciuto la notorietà che merita e non è mai stata sfruttata a pieno nelle sue potenzialità. A parte pochi sprazzi di celebrità grazie alle visite o agli scritti di qualche alpinista di passaggio.
 
Per questo motivo i due climber di origine calabrese Luigi Filocamo e Bruno Vitale sono arrivati ad organizzare "Calabria Rock", un vero happening di arrampicata sullo Jonio durante il quale verranno attrezzate le belle e sconfinate pareti di Monte Consolino, sopra il paese di Stilo. Un evento che spera di portare l’attenzione nazionale su questi splendidi luoghi e allo stesso tempo di creare maggior interesse verso la scalata su roccia in tutto il circondario.
 
Per ora, nella zona ci sono solo 3 vie attrezzate da 15 metri ed una paretina attrezzata con resinati vicino Stilo (4 o 5 vie da 20 metri ciascuna). L’obiettivo è quello di aprirne molte di più. Si dovrà lavorare, partire dai disgaggi e dalla sistemazione degli eventuali sentieri d’accesso per arrivare ad attrezzare le vie con trapani e fix. Ma il divertimento, dicono gli organizzatori, è assicurato.
 
Calabria Rock riserva agli appassionati di arrampicata due serate speciali: giovedi 2 novembre e venerdi 3 novembre l’alpinista valtellinese Luca Maspes proietterà i filmati delle spedizioni di Up Project – Trip One in Karakorum e Trip Two in Patagonia – e tanti nuovi video sulle scalate dell’estate 2006 nelle Alpi Centrali.
 
Per maggiori informazioni: www.luigifilocamo.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close