News

Protocollo agricoltura di montagna

immagine

BRUXELLES, Belgio — Più agricoltura compatibile, maggior controllo forestale e promozione del territorio. Ecco in sintesi i contenuti del protocollo “Agricoltura di Montagna”,approvato nei giorni scorsi dall’Unione Europea nell’ambito dell’attuazione della Convenzione delle Alpi.

Il protocollo sull’agricoltura di montagna definisce i termini per la gestione del territorio alpino a livello "trasfrontaliero", ossia con collaborazioni fra le nazioni interessate. In pratica, il suo obiettivo è quello di coordinare le finalità delle diverse amministrazioni e integrare le azioni da intraprendere per risolvere i problemi della regione alpina.
 
La Convenzione per la protezione delle Alpi é un accordo inteso a salvaguardare l’ecosistema naturale delle Alpi e a promuovere lo sviluppo sostenibile in quest’area, tutelando gli interessi economici e culturali delle popolazioni residenti dei Paesi aderenti. E’ stata firmata il 7 ottobre 1991.
 
La Decisione che riguarda l’agricoltura di montagna è la numero 2006/655/CE, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 30 settembre. Fra le misure previste ci sono l’incentivazione di un’agricoltura compatibile con l’ambiente, gli interventi di promozione territoriale e le misure forestali. E molto altro.
 
Se volete consultare il testo integrale della decisione, cliccate qui 
 
 Sara Sottocornola
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close