News

Roma: Terzani in 35 scatti

immagine

ROMA — Un piccolo omaggio per una grande persona: Tiziano Terzani ritratto attraverso l’obiettivo di Vincenzo Cottinelli. La mostra è fruibile alla Sala di santa Rita dell’Assessorato alle politiche culturali capitoline dal 10 ottobre al 29 novembre 2006.

Con la lodevole iniziativa "Omaggio a Tiziano Terzani. Fotografie di un’amicizia" Cottinelli ha voluto sottolineare la sua ammirazione e il suo affetto per il grande giornalista: le 35 fotografie sono state raccolte durante i 9 anni in cui i due si sono conosciuti.
 
Cottinelli è un celebre fotografo, in particolare di scrittori ed intellettuali. Lavora soprattutto in bianco e nero, com’è successo anche per le foto che ha scattato a Terzani. I due si sono conosciuti nel 1995 durante un lavoro di routine e, da quell’occasione è nata una splendida amicizia, oltrechè una sintonia di pensiero.
 
La mostra offre la visione di alcuni momenti della vita di Terzani durante i suoi viaggi in India, Germania e Italia tra il 1995 e il 2004. Le foto cercano di comporre un ritratto completo dello stimato uomo quale Terzani era. Vedremo il giornalista in svariate vesti: da uomo profondo e padre premuroso, ad instancabile viaggiatore e pacifista, fino a studioso e narratore dell’Oriente. Lo si potrà ammirare durante i suoi pochi ma significativi momenti pubblici, ma anche privati come profondo meditatore.
 
L’esposizione dà la possibilità di conoscere meglio un uomo del quale purtroppo si sente parlare ancora poco: Terzani fu un appassionato studioso del nostro tempo che vide gli eventi storici più importanti del Novecento, come la caduta del Muro di Berlino e la guerra del Vietnam.
 
Successivamente si trasferì per un lungo periodo in Cina, dove venne arrestato dopo aver preso parte ad attività controrivoluzionarie.
 
In seguito scoprì di avere un tumore: così nacque il libro "Un altro giro di giostra", una lunga autobiografia seguita dai tentativi di curare la sua malattia. A partire da quel momento e insieme alla sua famiglia, Terzani fece numerosi viaggi: prima a New York dove provò a guarire tramite la medicina tradizionale, e poi in Asia per cercare una cura alternativa.
 
Attraverso questa galleria fotografica su Terzani, Cottinelli non ci vuole mostrare l’uomo al lavoro o il giornalista impegnato, ma l’individuo che vive la vita come un percorso di crescita interiore in armonia con la sua famiglia e le sue idee di amore assoluto e pace universale. 
 
Valentina Corti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close