News

Pila: mille e uno motivi per visitarla

immagine

PILA, Valle d’Aosta — Una località da visitare per mille e uno motivi, a partire dai 70 Km di piste per tutti gli appassionati dello sci. E per coloro che non amano sciare, ecco le novità che ci attendono a Pila per la stagione invernale 2006/2007.

Questo inverno ci riserva delle proposte davvero interessanti. Pila è una meravigliosa meta turistica che si trova nella valle centrale della regione.
 
Tanto per cominciare, tutti gli sciatori potranno usufruire delle numerose piste della vallata, ammirando anche i boschi e il paesaggio circostante. Inoltre, guide e maestri di sci ci potranno condurre alla scoperta della conca di Pila attraverso entusiasmanti escursioni.
 
Ma Pila va oltre lo sci: infatti, sulla neve, ci sono tante altre attività in cui cimentarsi. Per esempio le Guide escursionistiche e naturalistiche di trekking organizzano uscite con racchette da neve tra i boschi. A seconda delle capacità di ognuno, è anche possibile scegliere lunghezze e livelli di difficoltà differenti.
 
Il Gruppo attacchi Valle d’Aosta mette a disposizione anche cavalli e carrozze per gite molto divertenti. E per i più romantici, emozionanti passeggiate al chiaro di luna.
 
Naturalmente, lasciati gli sci, vi saranno tante altre attrazioni: non mancano discoteche e locali, ma l’esclusiva iniziativa di Pila è "Musiche sulle piste", un’occasione dei weekend per conoscere la tradizione musicale locale. A tale proposito, si esibiranno sulla neve i più importanti gruppi valdostani, occitani e celti con musiche e balli tipici.
 
Ma Pila è dotata anche di un patrimonio artistico straordinario: antico fulcro della vita romana è caratterizzata dall’Arco d’Augusto, dalla Porta pretoria, dal teatro e dal Museo archeologico. Il tutto circondato da preziose mura quasi intatte. Non mancano i castelli e un cenno di Medioevo nel borgo di Sant’Orso.
 
Tra un’attività e l’altra, i turisti avranno l’imbarazzo della scelta di fronte ai numerosi ristoranti della zona: immersi nei boschi o tra i dolci pendii, si potranno gustare tutte le prelibatezze della cucina valdostana.
 
Infine, a pochi minuti di telecabina, si può raggiungere Aosta per soddisfare le proprie curiosità culturali e girare tra i molti negozi, ristoranti ed enoteche della città.
 
Valentina Corti
 
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close