News

Riecco il vulcano, aerei bloccati in Irlanda

Una grande nube dal vulcano islandese
Una grande nube dal vulcano islandese

DUBLINO, Irlanda — Riecco la nube del vulcano islandese. Questa notte e stamattina il traffico aereo sopra l’Irlanda è stato chiuso per alcune ore. Tuttavia le cose sono andate migliorando e l’autorità per l’aviazione civile ha deciso e confermato la riapertura dello spazio aereo a partire alle 14, ora italiana.

Le decisioni verranno prese di giorno in giorno perchè secondo le previsioni i venti continueranno a trasportare le ceneri vulcaniche sul paese.

Il vulcano islandese ha tenuto a terra gli aerei per tutta la mattinata. L’autorità per l’aviazione civile irlandese (Iaa) ha infatti annunciato il blocco di tutti i voli da e per l’Irlanda dalle 06 alle 12 Gmt, a causa di uno spostamento verso sud della nube di cenere proveniente dal vulcano sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull.

Non ci sono problemi invece per i voli che sorvolano l’Irlanda ad altissima quota, nè si prevedono problemi per gli aeroporti nel sud dell’Inghilterra, compresi quelli di Londra. Viene sottolineato che i voli nell’Europa continentale saranno normali.

L’Irlanda però “si trova in una zona in cui si prevede una concentrazione di ceneri che supera il livello accettabile per i costruttori di motori” di aerei, ha avvertito la Iaa.

Il traffico aereo del continente era stato bloccato per sei giorni per evitare che la cenere dell’eruzione, entrando nei motori dei velivoli, causasse incidenti: furono cancellati circa centomila voli e più di otto milioni di passeggeri rimasero a terra. Miliardari i costi per le compagnie aeree europee, stimati in 1,5-2,5 miliardi di euro dalla Commissione Ue.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close