Libri

Attraverso gli alpeggi d'Alto Adige

immagine generica

Il viaggio è scoperta. Così vero da suonare banale. A volte si parte con una meta e poi si capisce che il vero obiettivo era quello che c’era in mezzo. A voler vedere è proprio questo ciò che ha insegnato la millenaria pratica della transumanza tra gli alpeggi estivi altoatesini al fotografo Mauro Gambicorti. Una migrazione che l’autore di "Transhumanz" ha seguito per 12 anni e poi deciso di raccontare con le immagini. Il valore del passaggio a nord, tra le montagne.

Da Lasa – 868 metri – a Montesole di Corces, a Silandro, al lago di Corces e al laghetto Nero. Dal Giogo Tasca – 2772 metri – a Maso Corto o a Niedertal passando per il Giogo Orientale e raggiungendo Vernago. Fino ai rifugi Bellavista e Similaun, attraverso i ghiacciai e infine ai pascoli austriaci dell’Otzal.

"Ho scoperto l’agricoltura di montagna con i suoi masi, la sua cultura, il suo folclore e la…transumanza. Nel giugno del 1996 insieme alle mie Nikon ho iniziato un’avventura straordinaria dove ho potuto coniugare due passioni: una per la montagna, l’altra per la fotografia. Ho accompagnato per dodici anni le greggi e i pastori che sul finire della primavera dalla Val Venosta e dalla Val Senales si incamminano verso i pascoli estivi dell’ Ötztal".

"Ogni volta si è trattato di un evento diverso e spettacolare condizionato in maniera determinante dal tempo che può cambiare improvvisamente e inaspettatamente, ma né la pioggia, né la neve, né il ghiaccio riescono a fermare quel cammino millenario di uomini e animali segnati dal sudore e dalla fatica. E’ stata un’esperienza unica e irripetibile che mi ha arricchito dal punto di vista professionale e umano. Non potrò mai dimenticare l’ attaccamento dei pastori e degli accompagnatori a questa antica tradizione, ma soprattutto il grande amore che hanno per i loro animali. Ho conosciuto persone eccezionali e sono contento di avere stretto legami di amicizia con alcuni di loro".

Questo il cuore di "Transhumanz". Queste le parole che le immagini non dicono ma sanno evocare. Il viaggio millenario dalla Val Venosta alla Val Senales fino ai pascoli dell’Ötztal. L’autore è il fotografo toscano Mauro Gambicorti. I testi, a cura di Mauro Gambicorti – Maira Pelizzoni – Silvano Pergher, sono tradotti in tre lingue, italiano, tedesco e inglese.

Valentina d’Angella

            

               

                           

Titolo: Transhumanz
Autore Foto: Mauro Gambicorti
Autore Testi: Mauro Gambicorti, Maira Pelizzoni, Silvano Pergher
Casa editrice: Bandecchi & Vivaldi Editori
Pp. 128 – Foto a colori 103
Prezzo: 35 euro

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close