Ricerca

Bulgaria, osservare l’ambiente sulle “montagne d’acqua”

immagine

La stazione di ricerca Moussala si trova quasi sulla vetta del massiccio del Rila (che significa “montagne d’acqua”), la vetta più alta della penisola dei Balcani, situata a Sud di Sofia.

 

 

Quota  2.925 m slm
Latitudine N 42° 11’
Longitudine E 25° 35’
Location Picco Moussala, Massiccio del Rila, Bulgaria
Ricerche  fisica dei raggi cosmici, meteo spaziale, cambiamenti climatici, misure atmosferiche

 
La stazione di ricerca consiste in un edificio a due piani, ogni piano ha un’area di 160 m². Il piano terra è destinato alla vita quotidiana e alle strumentazioni tecniche, il secondo piano accoglie la sala di ritrovo del laboratorio con un’area di 100 m² e due camere da letto.
 
L’osservatorio ambientale è accessibile da Borovetz percorrendo un tratto di 30 metri in ski-lift e circa 4-5 ore a piedi (a seconda della stagione), dopo essere giunti a in autobus o in auto da Sofia. L’acqua si ricava direttamente dalla neve, abbondante per 8-10 mesi all’anno. Nel periodo estivo, viene trasportata con i muli o con lo ski-lift.
 
I principali campi di ricerca sono: cambiamenti globali, meteo spaziale, sviluppo sostenibile, apparecchiature per la misurazione, miglioramento e sviluppo dei sistemi.
 
Storia della base di Moussala
 
Il famoso viaggiatore e geologo francese Ami Boue salì il monte Rila per la prima volta nel 1837.
Nel 1883 l’alpinista Bruenner von Watenville valutò la grande importanza del monte Rila dal punto di vista turistico e alpino.
Nel 1896 venne creata la prima scuola forestale a Samokov dove, diciotto anni dopo, dal 6 al 9 luglio 1914, si svolse il primo congresso della Juvenile Tourist Union.
Il 2 agosto 1901 il famoso scrittore bulgaro Ivan Vazov scalò il monte Moussala insieme ad altri eminenti scienziati.
  
Nell’ottobre del 1925 venne solennemente inaugurata la capanna Moussala, realizzata in legno di pino.
Nell’inverno del 1926 per la prima volta una donna salì il monte Moussala.
Nel 1926 il Moussala Peak fu salito in bicicletta.
Nel 1927 si fondò il Club Alpino Bulgaro.
Al 1933 risale la prima partecipazione di uno sciatore bulgaro a una gara all’estero (Hristo Barzanov).
 
Date storiche per la ricerca scientifica:
1932 – Inaugurazione della stazione meteorologica.
1959 – Inaugurazione della stazione a raggi cosmici.
1983 – Distruzione a causa di un incendio della stazione a raggi cosmici.
1993 – Inizio del progetto franco-bulgaro OM2 per il monitoraggio e la gestione degli ecosistemi d’alta montagna.
1999 – Inaugurazione dell’Osservatorio ambientale basico (BEO) Moussala.
2002 – Creazione del centro di eccellenza BEO.
2002-2003 – Progetti HIMONTONET e NUSES FP5.
2005 – Progetto BEOBAL FP6.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close