Scienza e tecnologia

Uragani: la causa sarebbe l’effetto serra

immagine

WASHINGTON — Gli uragani sono ormai sempre più diffusi e di forte intensità. Una delle cause sarebbe il continuo aumento dei gas serra, prodotti dalle attività umane. Lo rivela uno studio americano del Lawrence Livermore National Laboratory, pubblicato nei giorni scorsi.

L’uomo, spesso, agisce incurante della natura circostante. Non considerando il fatto che essa, prima o poi, reagisce alle continue violenze subite. Un esempio di risposta alle pesanti azioni umane sono gli uragani che, con la loro forza, distruggono tutto ciò che incontrano. Una delle cause di questi terribili eventi naturali sarebbe l’effetto serra e il continuo crescere dell’inquinamento.
 
Secondo lo studio di Benjamin D.Santer, del Lawrence Livermore National Laboratory, la troppa concentrazione di anidride carbonica e il conseguente surriscaldamento della Terra, porterebbe ad un aumento della forza distruttiva degli uragani, diffusi maggiormente nell’Atlantico del Nord.
 
Secondo un rapporto dell’Ncpa (National Center for Policy Analysis) dell’anno scorso, invece, i dati storici sugli uragani non mostrerebbero il legame tra la violenza crescente delle tempeste e i gas serra. Ma lo studio di Santer dimostra l’esistenza di questa relazione. In ogni caso, il dibattito rimane aperto e saranno necessari altri approfondimenti per avere risposte più chiare e concrete sulla questione.
 
Dati importanti sulla diffusione dei gas serra e degli inquinamenti atmosferici potrebbero arrivare anche dalle rilevazioni che si stanno compiendo alla stazione Abc Pyramid, gestita dal comitato Ev-K²-Cnr alla Piramide dell’Everest.
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close