News

Val d’Aosta, undici defibrillatori sulle piste da sci

20 novembre 2005 –  Un defribillatore portatile per prevenire le morti sulle piste da sci. E’ la novità introdotta in Val d’Aosta dall’Associazione nazionale alpini con il supporto della Regione.

 

"La morte improvvisa per deficienza cardiopolmonare è un evento inaspettato che puà colpire persone ritenute sane fino a quel momento. Per questo è necessario poter intervenire nel più breve tempo possibile per tentare di ristabilire il corretto funzionamento del cuore". Lo ha detto Antonio Fosson, assessore regionale alla Sanità, intervendo a Gressan alla cerimonia di consegna di 11 defibrillatori semiautomatici che saranno dati in dotazione agli addetti del soccorso sulle piste da sci valdostane.

 

A dare il via all’iniziativa è stato Maurizio Lanivi, capogruppo Alpini di Valpelline, che ha coinvolto nel progetto la sezione valdostana dell’Ana. Ne è nata l’operazione "Stella Alpina" che ha destinato 30mila euro all’acquisto degli apparecchi. Sono una cinquantina in tutto i defibrillatori disponibili in Valle d’Aosta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close