News

Shisha. Americani in vetta, ma a che prezzo…

14 ottobre 2005 – La notizia della conquista della vetta è di qualche giorno fa, ma solo ieri sono state rese note le condizioni – estreme – in cui la spedizione americana allo Shisha Pangma (8.046 metri) ha compiuto la sua scalata.

Stando a quanto si è appreso, la  tenda al campo tre è stata spazzata via dalle forti raffiche di vento, insieme a gran parte dell’attrezzatura. Questo ha costretto gli alpinisti a un bivacco in un buco scavato nella neve gelata. Esposti a temperature polari alcuni scalatori sono rimasti vittima di edema polmonare e celebrale, e del congelamento di diverse dita delle mani e dei piedi.

Nonostante tutto, i coraggiosi americani sono riusciti a raggiungere il campo base avanzato e, tra le mille difficoltà, comunicare con il resto del mondo la loro avventura.

nella foto, il gigante himalayano Sisha Pangma 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close