News

Frane e inondazioni, Svizzera ancora in tilt

23 agosto 2005 – E’ ancora emergenza nel vecchio continente. Una forte ondata di maltempo ha investito l’Europa centro-orientale (nord Italia incluso). Mentre la parte occidentale (Portogallo, Spagna e Francia di sud-ovest) è alle prese con la peggiore siccità da oltre 50 anni, con incendi e roghi che minacciano anche i centri abitati.

 

La situazione più difficile in Svizzera. Due vigili del fuoco sono rimasti uccisi da una colata di fango la notte tra domenica e lunedì durante un intervento a Schwandi, nel cantone di Lucerna.

 

Ed è proprio nella zona di Lucerna (nella foto Ansa) che si sono registrati i danni più ingenti, valutabili in 65 milioni di euro. Oltre 1.500 persone sono state evacuate. Le inondazioni hanno infatti danneggiato le condutture. Le autorità elvetiche hanno invitato la popolazione di Emmen e Rothenburg a non usare acqua corrente prima averla fatta bollire. Nella stessa regione circa 7 mila utenze telefoniche sono fuori uso. Lunedì pomeriggio il presidente della Confederazione, Samuel Schmid, si è recato a Lucerna per valutare la situazione. L’esercito sta intervenendo nelle zone più colpite.

 
maltempoAnche nel cantone Argovia la situazione è giudicata «critica». In particolare nella valle della Reuss e in quello che viene chiamato « il castello d’acqua» della Svizzera, dove confluiscono i fiumi Aar, Reuss e Limmat.

 

A Basilea il livello del Reno ha superato di 30 centimetri la soglia d’allarme. Monitorati tutti i laghi. L’aeroporto di Berna è stato chiuso a causa della pista allagata. L’acqua è arrivata nel centro storico della città. Gravissimi i disagi al traffico ferroviario, praticamente paralizzato nella Svizzera centrale.

 

Interrotti anche i collegamenti con l’Italia. La linea del Gottardo verso il nostro Paese e quella del Lotschberg sono bloccate. Trenitalia invita a non mettersi in viaggio per la Svizzera. Previsti ritardi di ore. Chiusa anche l’autostrada A2 e il passo del Gottardo. Il traffico viene dirottato sul passo del San Bernardino.
 

Le piogge continueranno, seppur in diminuzione, almeno fino ad oggi, ha annunciato Meteosuisse.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close