News

Thsome, 4000 pazienti per l’ospedale italiano

22 agosto 2005 – La zona è fra le più inaccessibili della terra. Un altopiano 300 km a nord dell’Everest, in territorio cinese, praticamente privo di vie di comunicazione e abitato in maggioranza da popolazioni nomadi. Eppure l’iniziativa benefica italiana è arrivata persino qui.

 

Sono oltre 4000 i pazienti che dall’inizio dell’anno si sono rivolti all’ospedale di Thsome (5000 metri d’altezza). Il presidio medico – costruito nel 1999 dall’associazione italiana Eco-Himal e dal Comitato Ev-K2-Cnr – è diventato il punto di riferimento sanitario di una zona poverissima, a rischio carestie.

 
L’ospedale (nella foto)  serve un bacino d’utenza di 30mila persone. Vengono curate patologie elementari ma molto problematiche in alta quota – bronchiti, infezioni intestinali e oculari, ferite. E soprattutto viene fornita assistenza durante i parti. Affiancando la medicina occidentale a quella tradizionale tibetana.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close