News

Avvengono grandi cose quando uomini e montagne si incontrano….

20-07-2005 – E’ ricco di aneddoti il denso e affascinante libro di John Keay, massimo storico anglosassone dell’esplorazione himalayana.

Tradotto in Italia per la prima volta da un esperto di montagna – Lorenzo Scandroglio – il libro descrive, in toni seri e scherzosi allo stesso tempo, il Karakorum, area che si trova fra sub-continente asiatico (l’India) e Asia Centrale composta da migliaia di chilometri quadrati, 6 sottosistemi montuosi in cui si trovano 5 dei 14 Ottomila della terra, all’interno del gigante Himalaya.

Il libro costituisce un interessante capitolo di storia del colonialismo britannico e rappresenta quasi una «Bibbia» irrinunciabile per gli esploratori tanto che “subito dopo l’apertura della Karakorum Highway, chi partiva dall’Italia diretto verso le Western Himalayas, quasi sempre verso la prima metà di giugno quando cominciavano ad aprirsi i passi himalayani, non poteva non avere con sé, insieme a un paio di scarponi leggeri, una camicia di flanella e uno zaino di solida tela, i racconti di Rudyard Kipling e una copia di Quando uomini e montagne si incontrano di John Keay

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close