News

Ricercatori svizzeri sul Muztagh-Ata per studiare il “mal di montagna”

16-06-2005 – E’ partita lunedì la più importante spedizione scientifica svizzera degli ultimi anni che porterà una settantina circa di persone tra medici e alpinisti, sui 7.546 metri del Muztagh-Ata, vetta situata nella provincia cinese dello Xinjiang per studiare sul terreno il mal di altitudine.

La spedizione, che durerà cinque settimane, è costituita da 38 alpinisti svizzeri e medici di Zurigo, Aarau e Berna specializzati in mal di montagna. L’équipe è partita poco dopo le 16.00 da Zurigo Kloten per Dubai. Da qui il viaggio continuerà via Islamabad (Pakistan) con destinazione Subash in Cina, dove il gruppo raggiungerà il campo base posto a un’altezza di 4500 metri sopra il livello del mare. Il rientro della spedizione è prevista per il 17 luglio.

Gli alpinisti hanno un’età compresa tra i 29 e i 65 anni. Il loro obiettivo è di determinare il modo in cui il corpo si adatta alle condizioni di altitudini elevate. I medici studieranno la respirazione, il sonno e le reazioni di cuore e reni.

Lo studio sarà coordinato dal dottor Marco Maggiorini, specialista di mal di montagna all’ospedale universitario di Zurigo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close