ItinerariSpeciali

Ciaspole ai piedi con le Odle e il Putia davanti agli occhi

Parte dalla Plose, la montagna di Bressanone, un’escursione facile e di grande impatto visivo. Con alcune delle più belle pareti delle Dolomiti sempre in vista

Ogni borgo, paese o città situati in territorio montuoso avranno tra le tante vette circostanti quella più rappresentativa in cui si identificano. Non è necessariamente la più alta e a volte nemmeno la più elegante e bella. A volte il legame è antico e si perde nella notte dei tempi, altre volte è storico e ha una radice più chiara e netta, altre ancora è legato a tragici eventi bellici che hanno visto le montagne utilizzate come territori contesi. Il gruppo della Plose in Alto Adige è la montagna di Bressanone, la cui cima Plose con i suoi 2.562 m. dista solamente 6 km dalla città. Nel gruppo spiccano anche le vette del monte Telegrafo (2.504 m), del monte Gabler (2.576 m) e del monte Fana (2.547 m).

La sportivissima montagna di Bressanone

Bressanone antico centro di grande importanza storica e culturale e capoluogo dei territori della Valle dell’Isarco, con il suo passato di città vescovile attira turisti in ogni stagione dell’anno. E sulla Plose la montagna di casa, è possibile praticare ogni attività sportiva o di outdoor legata alla montagna.

Nel periodo invernale il comprensorio Bressanone/Plose sviluppa oltre 40 km di piste da sci di ogni difficoltà, piste da slittino come la famosa RudiRun di ben 9 Km di lunghezza e decine di chilometri di sentieri innevati su cui fare escursioni ammirando i paesaggi circostanti.

Il modo più semplice per arrivare in quota sulla Plose è quello di portarsi dapprima alla stazione a valle della cabinovia, che è situata nei pressi dell’abitato di Sant’Andrea a 1067 metri. Si può raggiungere in auto oppure con un servizio di navetta dal centro cittadino. L’impianto con cabine a 6 posti in circa 10 minuti permette di guadagnare 1.000 m di quota fino ai 2.050 della località Valcroce. Da qui si ha accesso a gran parte delle piste da sci, di slittino e ai sentieri escursionistici sulla Plose.

L’itinerario

(Dislivello 300 m, tempo A/R 5 ore, difficoltà E)

Il percorso che viene proposto ha inizio poco oltre la chiesetta situata a Valcroce che si raggiunge a poche centinaia di metri dall’arrivo della cabinovia, in corrispondenza dell’arrivo di una pista da sci. Da qui sul versante del gruppo della Plose che la delinea verso le Odle di Eores fino al Sass de Putia conducendo al passo delle Erbe, si inoltra il sentiero n.17 che si segue. E’ un ampio tracciato che d’inverno si affronta quasi sempre con neve battuta su cui ci si può inoltrare con l’ausilio di ramponcini per affrontare meglio i tratti ghiacciati. In caso di neve fresca la soluzione migliore sono le ciaspole visto che il sentiero non presenta mai pendenze consistenti.

Si procede prima a quota costante fino al bivio in cui il percorso presenta la variante 17C che si segue in discesa e che conduce al rifugio Skihutte a quota 1.900 m. Grandi spazi aperti sulla destra e davanti portano a muoversi gratificati sempre da scenari maestosi. Al rifugio si congiungono le due varianti 17 e 17C del sentiero e proseguendo in direzione del passo delle Erbe resta un solo segnavia da seguire.

Le Odle di Eores si fanno più vicine per il restringimento della valle. Di tanto in tanto si superano piccole baite isolate poste sui pianori e qualche albero carico di neve. Anche il Sass de Putia si fa incombente man mano che ci si avvicina ad esso con le sue pareti verticali imbiancate da neve e ghiaccio. In leggera salita si oltrepassa il rifugio Schatzerhutte a quota 1.984 m.

Si procede ancora per un tratto fino ad avvistare in basso nel fondo della valle il rifugio Halslhutte verso cui si scende per arrivare al termine dell’escursione a quota 1.867 m. E’ una buona occasione per concedersi un po’ di meritato riposo e rifocillarsi prima del rientro, sempre godendo di questo imponente scenario naturale. Si rientra al punto di partenza per lo stesso tracciato.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close