News

Italia, arriva il gran caldo dall’Europa occidentale

immagine

PARIGI — Temperature record in Francia, Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Germania e, attenzione, in arrivo anche in Italia. Una pesante ondata di calore sta investendo mezza Europa. Nei mesi scorsi, gli esperti avevano previsto un’estate torrida nell’Europa orientale e fresca in quella occidentale. Invece, sta accadendo l’esatto contrario.

L’Europa occidentale ribolle. L’ondata di caldo, proveniente dall’Africa, che sta attraversando il continente in questi giorni, ha già causato molte vittime. Ieri si è registrato un totale di 15 morti.
 
In Francia sono nove le vittime per le alte temperature. L’area parigina è la più calda con 37 gradi. Anche l’inquinamento ha raggiunto livelli record e sono stati posti dei limiti alla circolazione del traffico in diverse zone. E, dopo l’allarme caldo, è stato lanciato anche quello per temporali, grandinate e violente piogge che potrebbero abbattersi sull’area già in nottata.
 
In Germania, finora, i morti sono due. La temperatura più elevata, di 38 gradi, si è registrata a Marl e a Emsdetten, nel land di Nord Reno-Vestfalia. E sta crescendo il rischio di incendi.
 
Anche in Belgio e in Olanda le vittime del caldo torrido sono due. E anche gli animali ne risentono. Più di 6000 polli sono morti in due allevamenti nelle Fiandre, che avevano registrato una temperatura di 38 gradi, quando il livello massimo di sopportazione è di 30 gradi.
 
Ieri in Gran Bretagna è stato il giorno più caldo, registrato nel mese di luglio. Si è giunti a 36,3 gradi. Anche la temperatura nei mezzi pubblici ha superato di molto i livelli standard con 52 gradi registrati negli autobus e 47 nelle metropolitane.
 
L’ondata di vento africana raggiungerà l’Italia nei prossimi giorni, come confermato dal centro meteoidrologico della Protezione civile della Regione Liguria. Fino a sabato sono previste temperature tra i 30 e i 35 gradi con un livello di umidità del 50 per cento.
 
Oggi, al Nord Italia cielo sereno, anche se non è da escludere qualche sporadico acquazzone di calore in montagna. Domani, tempo buono con qualche temporale sui rilievi alpini. Ma il caldo sarà in aumento su tutto il paese.
 
In tutte le grandi città è scattato l’allarme e sono stati organizzati servizi di assistenza,
soprattutto per le categorie più a rischio: anziani, bambini e ammalati.
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close