CronacaNews

Stambecco ingoia una scatoletta di tonno, morto nonostante l’intervento del veterinario

Aggiornamento ore 15.00 – Purtroppo lo stambecco salvato domenica è stato trovato morto nel corso di un controllo. Secondo quanto riportato dall’ANSA, l’animale era apparso al veterinario intervenuto in suo soccorso particolarmente denutrito perché impossibilitato a mangiare per lungo tempo. Dopo averlo liberato dalla scatoletta di tonno, il veterinario aveva ipotizzato una possibile ripresa dell’animale. Così non è stato. Si trattava di uno stambecco maschio di dieci o undici anni di età, in buona salute prima di ritrovarsi con lingua e mandibola bloccate.


Nella giornata di domenica 28 agosto, nei pressi del lago Sorapis, nelle Dolomiti Bellunesi, è stato condotto un soccorso molto particolare. Non si è trattato di un classico intervento in aiuto di un escursionista ma di uno stambecco, che aveva ingoiato una scatoletta arrugginita di tonno e rischiava di morire soffocato.

A dare l’allarme un guardiaparco di Cortina D’Ampezzo e i Carabinieri Forestali che si sono imbattuti nell’esemplare ferito. Sul posto sono stati trasferiti con l’ausilio dell’elicottero dei vigili del fuoco “Drago 139”, un veterinario e una guardia provinciale. Dopo aver proceduto ad anestetizzare lo stambecco, il veterinario è riuscito a estrarre dalla bocca la scatoletta arrugginita di tonno, che impediva il movimento della lingua.

Passato l’effetto dell’anestetizzante lo stambecco si è rimesso in piedi ed è tornato a saltare tra le vette dolomitiche. Un incidente, a lieto fine, che diventa spunto di riflessione sugli errori comportamentali da evitare in ambiente montano. Portiamo sempre a valle i nostri rifiuti.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Purtroppo sull’ansa la notizia della morte dello stambecco.
    Quando imparerà l’uomo a rispettare il luogo in cui vive?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close