News

I ghiacciai protagonisti dell’ultima puntata con Piero Angela di Superquark

Appuntamento da non perdere questa sera con “Superquark”, in onda alle ore 21.20 su Rai Uno. Un’ultima puntata, lascito finale del compianto Piero Angela, che vedrà come argomento di apertura i ghiacciai della Terra.

Anticipazioni RAI

I ghiacciai di tutto il mondo si stanno sciogliendo sempre più velocemente e si calcola che a fine secolo, quelli delle Alpi saranno completamente scomparsi. Per questo vengono monitorati anche dallo spazio con satelliti, ma è anche essenziale studiarli dall’interno, per scoprire ciò ne indebolisce il “cuore”. Un meccanismo che sembra essere la causa delle recenti e improvvise catastrofi quali quelle della Marmolada. Lo racconta il documentario della Doc Lab realizzato da Marco Visalberghi “Gli Ultimi Ghiacci”, che apre l’ultima puntata di “Superquark”.

Il documentario “entra” nei ghiacciai, nei tunnel e nei cosiddetti mulini glaciali in compagnia dello speleologo Francesco Sauro e dell’astronauta Luca Parmitano per svelare segreti e volti inconsueti di questi giganti di ghiaccio.

Obiettivo, poi, sulla medicina “personalizzata”, con Barbara Gallavotti e Rita Antonelli: in Val d’Aosta un nuovo centro studierà il Dna di migliaia di persone per capire quali sono le minuscole caratteristiche che possono incidere sulla nostra salute e come affrontarle.

In Groenlandia, invece, Alberto Angela racconta gli Inuit, popolazione in grado di vivere e sopravvivere in condizioni estreme che, di inverno, comportano l’isolamento assoluto dei singoli agglomerati. Un viaggio nella storia che tocca anche il sito archeologico di Semermiut, patrimonio Unesco, disseminato di tracce delle prime fasi di colonizzazione umana della Groenlandia, e il museo di Qasigiannguit, cittadina nella quale le tradizioni inuit sono ancora ben presenti e mantenute.

Spazio anche alla tecnologia, tra la microelettronica che può aiutare chi ha particolari tipi di cecità – come spiega il servizio di Daniela Franco su una ricerca internazionale del Policlinico Gemelli di Roma – e il Sincrotrone di Grenoble dove la collaborazione tra medici, biologi e fisici sta realizzando un nuovo atlante del corpo umano e – raccontano Paolo Magliocco e Daniela Franco – si possono anche esaminare i danni ai singoli organi provocati da patologie come il covid.

E ancora, nel servizio di Marco Visalberghi, tutte le nuove tecnologie per la sicurezza dei ponti, mentre Paolo Magliocco e Gianpiero Orsingher svelano come il giocare possa aiutare la mente a stare in forma, a rallentare l’invecchiamento e a combattere il decadimento cognitivo: dalla carta ai giochi elettronici e prossimamente anche ai robot.

Ospiti di Piero Angela, in studio, per le rubriche di “Superquark”, la dottoressa Elisabetta Bernardi parla della dieta dei calciatori e del sale in “Scienza in cucina”, il professor Alessandro Barbero racconta la guerra più breve della storia in “Dietro le quinte della storia” e Massimo Polidoro spiega come riconoscere complotti veri e complotti falsi in “Psicologia di una bufala”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close