CronacaNews

Corridore brasiliano perde la vita alla UTMB

Nella notte di martedì 23 agosto, alle ore 01:30 CET, un corridore impegnato nella PTL (Petite trotte à Léon), una delle gare nel programma settimanale dell’UTMB Mont-Blanc, è rimasto vittima di un incidente mortale nei pressi del Refuge de Plan Glacier.

Come riportato nel comunicato ufficiale del comitato organizzatore, al momento dell’incidente il runner si trovava con la sua squadra sul sentiero ufficiale, tra il Col de Tricot e il Refuge de Plan Glacier. Sul posto è intervenuta una squadra di soccorso in elicottero, che ne ha constatato il decesso.

La vittima era di nazionalità brasiliana. Per rispetto della famiglia, gli organizzatori manterranno l’anonimato. 

Secondo la ricostruzione riferita dal PGHM all’ANSA, il corridore brasiliano sarebbe caduto dal sentiero finendo nella “ripida scarpata” sottostante, precipitando per un centinaio di metri. “Erano in un traverso sostanzialmente pianeggiante. Era buio, al momento è impossibile dire con esattezza cosa abbia causato l’incidente”.

Tutti i team PTL sono stati informati della situazione. L’evento prosegue, lasciando libertà alle singole squadre di decidere se continuare o meno.  

“La famiglia dell’UTMB è profondamente addolorata e porge le sue condoglianze alla famiglia e agli amici della vittima”, conclude il comunicato UTMB.

La PTL è una gara di ultra-endurance pedestre di 300 km e 25.000 metri di dislivello che si sviluppa tra Francia, Italia e Svizzera, fuori dai sentieri battuti, elemento che rende necessario un ottimo senso dell’orientamento. Ogni anno viene definito un percorso diverso.

La gara si corre in squadre di 2 o 3 persone indissociabili e solidali, senza classifica. Le squadre si muovono in un ambiente alpino rude ed esigente che richiede una notevole esperienza tecnica, fisica e mentale. I partecipanti vengono pertanto selezionati in funzione della loro esperienza, valutata sulla base di un dossier presentato dalla singola squadra.

Sono 105 le squadre partite alle 8 di lunedì mattina dalla Place du Triangle de l’Amitié di Chamonix. Il traguardo è previsto nello Place du Triangle de l’Amitié a Chamonix, entro le 16:30 di domenica 28 agosto, dopo un tempo massimo di gara di 152:30.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close