News

In Lombardia notti gratis in rifugio per i più giovani

In Lombardia ha preso il via lo scorso 3 luglio un progetto intitolato “Famiglie e Giovani inMontagna- Estate 2022 in Rifugio” che prevede la possibilità per gli escursionisti più giovani, fino ai 16 anni, di vivere gratuitamente l’esperienza di una notte in rifugio. Una iniziativa che durerà tutta l’estate, fino al 25 settembre 2022.

Come riportato nella descrizione del progetto sul sito del Club Alpino Italiano, Gruppo Regionale Lombardia (www.cailombardia.org), il progetto è aperto a tutti, soci e non soci del CAI e si prefigge di far vivere gratuitamente ai giovani un’esperienza in Rifugio scegliendo fra quelli aderenti presenti sul sito del CAI Lombardia.

Per ciascun Rifugio vengono forniti ulteriori dettagli per la programmazione del pernottamento, ovvero se aderisca alla iniziativa solo per i giorni infrasettimanali (ad esclusione delle notti prefestive e delle notti tra sabato-domenica) o se non vengano posti dei limiti.

La gratuità per il servizio di mezza pensione per i giovani potrà essere fruito solo se abbinato al trattamento di mezza pensione del familiare, dei famigliari o parenti di primo grado che accompagnano il giovane. Ogni singolo giovane non può richiedere più di due pernottamenti gratuiti.

Come partecipare

Le famiglie, o singoli componenti del nucleo familiare o parenti di primo grado con bambini e giovani che vogliono partecipare al progetto, dopo aver verificato la disponibilità del rifugio scelto telefonando direttamente alla struttura, devono iscriversi online alla iniziativa attraverso il sito del Gruppo Regionale Lombardia. All’interno del modulo di iscrizione sono inseriti tutti i rifugi partecipanti alla iniziativa, e per ciascuno è evidenziata la possibilità di pernottare “sempre” o “solo infrasettimanale”.

Il richiedente riceverà un Voucher via mail, con la conferma dei dati trasmessi, da stampare e consegnare firmato al Gestore del rifugio prescelto. Il gestore dovrà apporre il timbro del rifugio e la firma per convalida del servizio di mezza pensione (cena, pernottamento e colazione) per bambini e giovani fino a 16 anni.

I consigli del CAI

Di seguito alcuni consigli forniti dal CAI Lombardia per “sfruttare” al meglio l’iniziativa:

  • per far vivere un’esperienza di montagna più̀ significativa ai bambini, giovanissimi e ragazzi si suggerisce di frequentare i rifugi e i sentieri nelle giornate infrasettimanali;
  • nel corso della settimana si possono trovare le migliori attenzioni dei Gestori per i giovani e gli spazi dei rifugi possono essere più̀ liberi per giochi e tempo di qualità̀ per le famiglie;
  • i Gestori sono disponibili a dare informazioni su bellezze, percorsi e specificità̀ del territorio attorno al rifugio, oltre a condividere la cultura dei piatti gastronomici e dei sapori di montagna;
  • la montagna deve essere affrontata sempre con la necessaria preparazione e l’equipaggiamento adeguato, per vivere in sicurezza nell’ambiente alpino, piacevoli esperienze e autentiche emozioni condivise tra familiari, giovani e amicizie;
  • ai giovani e ragazzi proponiamo di avvicinarsi alla natura alpina con la curiosità̀ della scoperta ed il desiderio di conoscere, che sono generatori di energia per camminare lontano oltre le montagne.
Tags

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Mmm, fra i rifugi nelle.foto ne compaiono tre del sentiero Roma, piuttosto costosi e meno buoni del rifugio Ponti, anche lui sul Roma. Come mai?

  2. come sempre le scartoffie degli adempimenti burocratici ( pure il classico timbro) rallentanoi vari bonus..si scatenano i velocisti..l’esempio viene dall’alto per bonus 110%, rottamazione bici ed auto..sembra lo schema Ponzi..i primi che godono fanno da attrattori per i lenti ad arrivare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close