News

Piccoli allievi a scuola di sicurezza in montagna con il Soccorso Alpino

Divertirsi in montagna è bello, ad ogni età, ma è importante farlo in sicurezza, ad ogni età. Perché dunque non imparare le regole fondamentali per affrontare con prudenza le uscite in quota fin da piccoli? In Lombardia il Soccorso Alpino e Speleologico ha avviato una iniziativa che segue tale logica. Da circa un mese un gruppo di ragazzi tra gli 8 e i 13 anni sta seguendo una serie di attività di prevenzione e sicurezza in montagna con i tecnici del CNSAS.

La Stazione di Valsassina e Valvarrone, in collaborazione con il rifugio Ratti Cassin ai Piani di Bobbio, comune di Barzio, li ha coinvolti in attività pratiche e teoriche che riguardano l’andare in montagna con gioia ma anche con prudenza, prestando attenzione a ogni aspetto, dalle previsioni meteorologiche alle scarpe più adatte, dalle cose importanti da tenere sempre nello zaino alla preparazione del percorso e del proprio allenamento.

Ogni martedì, presso il centro “Baita Ciapin”, dedicato a un grande del Soccorso, l’indimenticato Daniele Chiappa, i giovanissimi, che provengono in prevalenza dall’area metropolitana della Lombardia, si ritrovano per condividere la loro passione e per imparare dai più esperti a migliorare le conoscenze che riguardano l’escursionismo e le attività che si possono svolgere in quota.

Uno dei compiti principali previsti nello statuto del Cnsas – Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico è infatti proprio quello della promozione di una cultura della prevenzione del rischio. Le attività proseguiranno anche nel mese di luglio

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close