News

Soave è il “Borgo dei Borghi 2022”

Nel giorno di Pasqua è stato decretato il comune vincitore del titolo di “Borgo dei Borghi 2022”. E la vittoria va a Soave, gioiello medievale del Veronese, particolarmente noto agli amanti del vino per la produzione dell’omonimo Soave. Il borgo, situato ai piedi dei Monti Lessini, incastonato tra colline e distese di vigneti, protetto dalla cinta muraria del Castello Medievale Scaligero, conquista la corona che lo scorso anno è stata assegnata a Tropea. Si tratta del primo comune veneto a essere premiato nel concorso della trasmissione di Rai3, iniziato nel 2014.

“La vittoria di Soave è un segno tangibile della ricchezza del patrimonio paesaggistico del Veneto. Ambiente, cultura ed enogastronomia sono dei fondamentali biglietti da visita per una Regione che non a caso è la prima in Italia per presenze turistiche. A tutta l’amministrazione comunale vanno le mie congratulazioni per aver guadagnato un ambito riconoscimento grazie ad un lavoro di squadra”. Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commenta la vittoria.

“L’attenzione che la Regione rivolge ai borghi è costante: ultime testimonianze in ordine di tempo sono l’assegnazione di contributi per la rigenerazione culturale, sociale ed economica di luoghi storici a rischio abbandono e il bando di 43 mln derivanti dai fondi del PNRR per la ‘Protezione e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale’ – prosegue il Presidente -. Si tratta di patrimonio e di un’eredità culturale che è parte della nostra identità e che merita di essere valorizzata e conosciuta ben oltre i confini regionali. Sono sicuro che il premio assegnato a Soave si trasformerà in un importante volano per il territorio”.

“Una terra di colline, pendii, verdi distese di vigneti che conquista immediatamente quanti la visitano. E soprattutto la patria di produzione del vino Soave DOC: le numerose cantine e la sua ‘Strada del vino’, un percorso di circa 50 km che si snoda tra una natura dai colori sgargianti e numerosi sentieri dedicati ai turisti per escursioni in bike e cavallo, sono i punti di forza che hanno permesso al borgo veronese di sbaragliare una concorrenza decisamente agguerrita. Una vittoria meritatissima”. Questo il commento dell’Assessore al Turismo della Regione, Federico Caner.

“Oltre a congratularmi con le istituzioni e quanti hanno contribuito alla vittoria, vorrei sottolineare come l’unione di offerta turistica, paesaggio, cultura ed enogastronomia sia una strategia decisamente vincente, conclude l’Assessore.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close