CronacaNews

Trentino, escursionisti colti dal panico in quota. Il conto dell’elisoccorso è di 700€ a testa

Venerdì 25 marzo 2022 il Soccorso Alpino Trentino è stato chiamato a intervenire a supporto di tre escursionisti – due ragazzi di Mori del 1999 e una ragazza di Ala del 1997 – in preda a una crisi di panico sul sentiero dei Geroni sul monte Stivo (Ronzo- Chienis, TN), impossibilitati a proseguire in autonomia. L’intervento dell’elisoccorso costerà loro 700 euro a testa.

I tre facevano parte di un gruppo di sei escursionisti e si trovavano a una quota di circa 1.900 m, poco sotto la forcella che porta alla cima del monte Stivo. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata intorno alle 16.45. Il Coordinatore di centrale del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale, ha chiesto l’intervento dell’elicottero, visti i tempi molto lunghi di avvicinamento via terra e le difficoltà degli escursionisti.

L’elisoccorso è volato in quota e, dopo aver localizzato il gruppo, ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso. I tre ragazzi in difficoltà sono stati recuperati a bordo dell’elicottero con il verricello e trasferiti a valle in sicurezza. Per loro non è stato necessario il ricovero in ospedale. I compagni di escursione hanno proseguito in autonomia verso il rifugio Prospero Marchetti. Non è stato necessario l’intervento degli operatori della Stazione Vallagarina, pronti in piazzola al passo Bordala.

Come prevede la normativa, non trattandosi di un intervento sanitario consequenziale a infortunio o malore, tale da richiedere il trasporto in ospedale, si applica in tali circostanze la tariffa di trasporto persone illese. 

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close